Eventi

Il Premio Graziadei

Concorso fotografico per la ricerca e la produzione di nuovi progetti fotografici

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

In occasione della XI edizione di FOTOGRAFIA - Festival Internazionale di Roma ed in collaborazione con Graziadei Studio Legale nasce il Premio Graziadei Studio Legale per FOTOGRAFIA, per la ricerca e la produzione di nuovi progetti fotografici da esporre in una mostra collettiva dedicata alla giovane fotografia contemporanea italiana nei padiglioni del MACRO Testaccio, quale parte integrante di FOTOGRAFIA - Festival Internazionale di Roma.

Graziadei Studio Legale ha una specifica competenza ed una spiccata sensibilità per i temi della proprietà intellettuale. Accanto all'attività professionale lo Studio ha sviluppato un interesse per la promozione dell'arte contemporanea ed in particolare della fotografia, proponendo periodicamente mostre di fotografi nazionali ed internazionali.

Negli anni è però maturata l'esigenza di andare oltre l'esposizione e/o l'acquisizione di opere fotografiche di artisti già affermati, e di stimolare e scoprire la creatività di nuovi talenti, attraverso la selezione di progetti inediti e la produzione di progetti totalmente nuovi.

Attraverso l'istituzione del Premio Graziadei Studio Legale per FOTOGRAFIA , Graziadei Studio Legale si pone quindi come obiettivo la creazione di un progetto a lungo termine per la scoperta e la promozione di fotografi emergenti, concentrandosi in questa prima edizione sullo scenario italiano contemporaneo, divenendo in tal modo partner attivo di FOTOGRAFIA nella ricerca di nuovi talenti della fotografia italiana.

Il tema indagato dalla XI edizione di FOTOGRAFIA - Festival Internazionale di Roma, che costituirà anche il tema del Premio Graziadei Studio Legale per FOTOGRAFIA, sarà "Il lavoro", reinterpretato mediante una grande attenzione alle differenze e ai cambiamenti sia dei linguaggi della fotografia che delle forme del lavoro contemporaneo. Il Festival, nella sua nuova versione MACRO, sceglie quindi un tema classico della fotografia documentaristica del Novecento e lo rilancia, con un ritorno alla centralità dell'uomo, facendo sua una sfida che coinvolga nuovi linguaggi e nuove narrazioni in fotografia. Cosa rimane del lavoro "novecentesco"? e come la sua "visione", spesso anche mitologica, piena di fatica fisica e grandi masse, si è modificata e in molti casi resiste accanto a lavori più sofisticati, spesso solitari, tecnologici e difficili da trasformarsi in immagini? Come si sposano visioni vecchie e nuove? Cosa le unisce? Forse in alcune risposte a queste domande è contenuta un'immagine complessiva del mondo e una visione della fotografia, tra gli strumenti più efficaci per l'analisi della società contemporanea e dei suoi linguaggi.

Rispetto a questo tema il Premio Graziadei Studio Legale per FOTOGRAFIA vuole essere, in particolare, uno stimolo per i giovani fotografi a esprimere nuove visioni e letture della società, dell'uomo e del lavoro, a dare forma alle possibilità che il futuro offre.

Il Premio prevede l'assegnazione di due borse per la produzione di progetti fotografici in linea con il tema della corrispondente edizione di FOTOGRAFIA: "Il lavoro".

Il premio consisterà nell'assegnazione di due distinte borse con due distinte finalità:

1.A La prima (Progetti già avviati) è tesa a supportare la conclusione di un progetto già avviato ma ancora in corso ed inedito al momento dell'assegnazione.

1.B La seconda (Progetti commissionati) è tesa a supportare la produzione di un progetto totalmente nuovo, ideato proprio in occasione del Premio.

 

Entrambi i progetti (1.A e 1.B) dovranno essere in linea con il tema della corrispondente edizione di FOTOGRAFIA: "Il lavoro" e, in particolare, con lo specifico interesse del Premio per l'espressione di sue nuove visioni e letture.

Ciascun progetto presentato dovrà comprendere un numero di foto analogiche in bianco e nero o a colori o digitali in bianco e nero o a colori di minimo di 10 immagini.

La selezione di fotografie che saranno stampate ed esposte durante il Festival dovrà essere di minimo 5.

L'ammontare complessivo del premio è pari a euro 7.000 e sarà così diviso:

- euro 3.500 per il primo classificato per progetti già avviati ma inediti (1.A progetti già avviati).

- euro 3.500 per il primo classificato per progetti nuovi da realizzare (1.B, progetti commissionati)

 

I lavori dei due vincitori, con espressa menzione della vincita del premio, saranno esposti in una mostra collettiva realizzata durante il Festival Internazionale di Roma allestita in uno spazio del MACRO Testaccio teso a valorizzare i talenti emergenti della scena nazionale a cura di Alessandro Dandini de Sylva.

Il lavori esposti nella mostra di cui sopra potranno altresì essere esposti successivamente alla chiusura del Festival Internazionale di fotografia, per non più di tre occasioni all'anno, presso gli spazi della sede di Graziadei Studio Legale o presso spazi da questo scelti per eventi organizzati dallo Studio stesso e sotto la direzione e responsabilità di quest'ultimo o presso gallerie e musei in Italia e all'estero.

Sarà cura dell'artista far fronte ai costi di trasporto e di assicurazione delle opere.

Con riferimento alle opere acquisite da Graziadei Studio Legale (art. 5 seguente) le stesse si intenderanno consegnate a Graziadei Studio Legale successivamente alla disinstallazione della mostra collettiva e nel momento della consegna presso la sede romana di Graziadei Studio Legale.

Le candidature verranno valutate da una giuria composta da fotografi, curatori ed esponenti di rilievo del mondo della fotografia e dell'arte contemporanea, che in collaborazione con Graziadei Studio Legale sceglierà i vincitori. In particolare si farà attenzione all'originalità del progetto presentato, all'aderenza al tema del Festival, alla qualità espressiva e al rigore nella ricerca artistica. Il candidato ideale al Premio Graziadei Studio Legale per FOTOGRAFIA dovrà manifestare un avanzato livello di maturazione nell'ambito della propria ricerca artistica e tuttavia mostrare le premesse per un ulteriore sviluppo futuro. La partecipazione sarà gratuita e aperta a tutti i fotografi italiani di età sotto i 40 anni.

 

La giuria sarà composta da

- Marco Delogu (fotografo e direttore artistico di FOTOGRAFIA - Festival Internazionale di Roma);

- Bartolomeo Pietromarchi (direttore del MACRO - Museo d'Arte Contemporanea di Roma);

- Francesco Graziadei (avvocato, partner di Graziadei Studio Legale);

- Paul Wombell (curatore indipendente e attualmente guest curator per l'edizione 2013 de Le Mois de la Photo à Montréal).

- Francesco Zanot (critico, co-editor della rivista Fantom e direttore del Master in Photography & Visual Design organizzato da Forma in collaborazione con NABA).

Le iscrizioni saranno aperte da mercoledì 20 giugno fino a venerdì 20 luglio 2012.

Verranno prese in considerazione unicamente le domande pervenute complete entro la

data di scadenza.

 

Per maggiori info: https://blog.fotografiafestival.it/2012/06/19/i%CB%9A-premio-graziadei-studio-legale-per-fotografia/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RomaToday è in caricamento