Harry Allen 5tet meets Matteo Cidale

Sabato 22 e Domenica 23 aprile 2017 Harry Allen 5tet meets Matteo Cidale al Gregory's Jazz Club - Roma Harry Allen 5tet meets Matteo Cidale Il Gregory's è onorato di ospitare un doppio live con Harry Allen, una delle figure più affascinanti e importanti della scena jazz internazionale arriva a Roma per un week end che ci regalerà due live di jazz puro al 100%. Sassofonista di New York, Allen è degno erede di quella tradizione che ha in Lester Young e Stan Getz i principali esponenti, tanto da risultare, ad oggi, il miglior interprete del mondo nel campo del jazz classico. Il suo campo d'azione spazia dagli standard al bebop, repertori affrontati con tale lirismo, freschezza di idee e swing, da giustificare pienamente l'appellativo di "Frank Sinatra del sax tenore" che la critica americana gli ha riservato. Con alle spalle una trentina di album da leader e una collaborazione fitta con i più importanti musicisti della scena , da Tony Bennett a Hank Jones, da John e Bucky Pizzarelli a Ray Brown. Di lui è stato detto: "Outstanding" - Leonard Feather "Sheer Excellence" - Gene Lees "Harry Allen'splaying is nothing less than perfect" - John Pizzarelli "Harry Allen is fantastic. He plays both modern and yet in the grand tradition" - Steve Allen "Rhythmic edge and endless flow of ideas...a first division tenor player" - Martin Gayford, The Daily Telegraph "Rich and Satisfying when he's balladeering, mind blowing when he's cooking" - Martin Richards, Jazz Journal "...his tremendous tenor sax playing...endlessly inventive and with a flood of original ideas...his tone and execution are always superb" - Eddie Cook, Jazz Journal "a practitioner of such dense talent he sounds as if he invented tenor saxophone performance instead of Coleman Hawkins and Lester Young. Allen is the Frank Sinatra of the tenor saxophone: a master interpreter of standards"- C. Michael Bailey Sarà una festa per chi ama il jazz, per gli appassionati di Roma, e forse il miglior modo di avvicinare questo genere musicale da parte di chi non lo conosce. Due ore e due set per un meraviglioso viaggio nelle composizioni dei principali songbooks del '900; presi per mano da chi sa dove portarci, ascoltando solo il meglio. Per questo doppio live al Gregory's, Harry Allen guida un quintetto che vede alla batteria il giovane talento spezzino Matteo Cidale che può già vantare collaborazioni prestigiose: da Benny Golson a Bobby Watson, da Dado Moroni a Dave Liebman, Francesco Patti al sax tenore,Vincenzo Florio al contrabbasso e Mario Castellano al pianoforte. Sabato 22 aprile https://www.gregorysjazz.com/concerti/harry-allen-22-04-2017/ Domenica 23 aprile https://www.gregorysjazz.com/concerti/harry-allen-23-04-2017/ Harry Allen - Sax tenore Francesco Patti - Sax tenore Vincenzo Florio - Contrabbasso Mario Castellano - Pianoforte Matteo Cidale - Batteria Cena à la carte a partire dalle 19.30 Inizio concerto ore 22.00 € 25,00 inclusa la prima consumazione per assistere al solo concerto Via Gregoriana 54/a - Roma +39 066796386 +39 3278263770 booking@gregorysjazz.com

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Emil, Carlo e Giancarlo: concerti dei Tre Tenori di Opera e Lirica

    • dal 2 ottobre al 18 dicembre 2020
    • Chiesa di San Paolo entro le Mura

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento