Eventi

Grottaferrata, il 26 e 27 novembre incontro su proposte per migliorare Roma

Vocazione Roma promuove un incontro di due giorni per condividere idee e proposte per migliorare la Capitale. Apre i lavori Nicola Zingaretti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Per il secondo anno, Vocazione Roma promuove un incontro di due giorni a Grottaferrata. A condividere idee e proposte per migliorare Roma, sono stati invitati rappresentanti di diversi settori: costruttori, economisti, architetti, creativi… Soprattutto giovani, soprattutto romani.

Vocazione Roma vuole rispondere alla forte richiesta di cambiamento e di progetti condivisi che sale dall'economia e dalla società di Roma. Ecco perché il titolo "Energie comuni": per capire insieme in che modo Roma possa stare in Europa e nel mondo; per contribuire a valorizzare le migliori forze della città; per creare tra loro reti e dar vita a progetti comuni; per trovare spazi dove coltivare e far crescere le migliori idee. Il confronto tra tutti i protagonisti di questi due giorni porterà all'elaborazione di una serie di "mosse per cambiare Roma" che saranno presentate domenica 27 novembre come conclusione dell'iniziativa, ma soprattutto come piattaforma di lavoro per costruire insieme la metropoli di domani.

"Energie comuni" è un'iniziativa articolata in quattro diversi momenti:

1 - "Politica ed economia in un mondo che cambia". Nicola Zingaretti e Dario Scannapieco (vicepresidente della Banca Europea per gli Investimenti) rispondono alle domande del giornalista Luca Rigoni e discutono di alcuni dei grandi cambiamenti che stanno investendo il mondo, dai nuovi equilibri economici alle opportunità portate dalle tecnologie. 2 - "Modernizzare la città". Alla tavola rotonda segue un ciclo di brevi interventi dalla platea, con proposte e azioni su Roma suggerite da diversi protagonisti della vita cittadina: dal mondo dell'impresa a quello delle costruzioni e della cultura. 3 - "Le scelte per cambiare Roma". Tre workshop incentrati su tre grandi temi della vita di una grande metropoli come Roma:

"Spazi & network". Discutono di riqualificazione urbana, di riutilizzo degli spazi pubblici e di reti di impresa, tra gli altri, Alessandro Cardellini (presidente di Acer Giovani), Francesca De Sanctis (vicepresidente di Ance giovani), Caterina Padoa Schioppa (Facoltà di Architettura Roma Tre).

"Servizi & cittadinanza". Un confronto sul tema dei diritti e dei nuovi modelli di welfare con alcuni esperti del settore, tra cui Andrea Tardiola (dirigente dello Stato), Andrea Saccucci (professore a Urbino di Tutela Internazionale dei Diritti Umani), Luca Del Vecchio (Dirigente Confindustria).

"Talento & innovazione". Il tema proposto è quello della trasformazione del valore 'cultura' in risorsa economica. Si parla, in particolare, di networking e di valorizzazione dei talenti della nuova creatività romana con, tra gli altri, Alberto Iacovoni (IED) Massimiliano Tonelli (direttore Artribune), Astrid D'Eredità (segretario Associazione Nazionale Archeologi).

4 - Premiazione. Nicola Zingaretti consegna i premi ai vincitori del concorso di idee sul futuro della città lanciato lo scorso maggio da Vocazione Roma. 5 - "Le mosse per cambiare Roma". Le migliori idee e i progetti emersi nel corso dei tre workshop vengono presentati come piattaforma su cui costruire il futuro di Roma.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grottaferrata, il 26 e 27 novembre incontro su proposte per migliorare Roma

RomaToday è in caricamento