Eventi Flaminio / Via Pietro de Coubertin

Gelato Festival 2015: la gelateria d'eccellenza celebrata con il gusto Giubileo

All'Auditorium della Musica dal 18 al 21 giugno. Si potranno assaggiare anche il gusto Giubileo e quello dell'inventore dlel gelato, il fiorentino Buontalenti

Inaugurare l'estate romana con il gelato d'eccellenza. Si può fare recandosi in questo weekend all'Auditorium Parco della Musica, al Gelato Festival che proprio in queste ore ha tagliato il nastro per l'edizione 2015, la terza.

Da oggi, fino a domenica 21 giugno, dalle 14 alle 24 accesso libero alla zona in cui sono esposti gelati a cinque stelle provenienti dalle gelaterie d'eccellenza di Roma. Roma è la settima delle 19 tappe che fino a ottobre viaggeranno in tutta Italia e all'estero. A ogni tappa verrà eletto un vincitore fra gli 8 gelatai concorrenti; chi vince, sfiderà gli altri vincitori alla finale di Firenza, prevista dall' 1 al 4 ottobre. Quest'anno, per la prima volta, presenti nel tour anche città straniere, come Londra, Amsterdam e Valencia. "E' una gara assolutamente trasparente, in cui vince il più bravo", ha detto il direttore dell'evento, il gelataio Antonio Mezzalira.

"Il gelato è un punto forte dell'economia italiana, con la pizza e gli spaghetti, che sta trionfando in tutto il mondo. Solo a Roma ci sono 1.700 gelaterie. Per questo puntiamo ad arrivare al Giubileo", ha commentato Claudio Pica, segretario generale dei gelatai italiani.

Gli 8 gusti in gara sono prodotti da gelatai per lo più di Roma: dalla Cannella due.zero di Simone Porcelli (crema all'uovo, cannella e semi di papavero tostati), alla Ciambellina tivolese di Delfina Salvati (caramello con le ciambelline al vino rosso sbriciolate e nocciole con olio d'oliva). Altri esempi sono lo Strudel vegano, proveniente da Alessia Stanzani di Ostia, Ricotta con variegature di fragole (di Stefania Alibrandi), e Peccati di gola (nocciole e cacao variegato a più strati con noci pralinate), proveniente da Catanzaro. Ancora, sempre in gara, Cuore di fragola al muscovado, di Aroe Monge, vincitrice dello scorso anno, e Mucho bueno (cioccolato bianco e nocciole con copertura al cioccolato), di Gabriele Passarelli, di Salerno. In ultimo, Il tiramisù di Antonio Pascale.

Ci saranno anche gusti non in concorso, come la Nutella, l'Amor di Pernigotti e il Buontalenti, fiorentino, che porta il nome del creatore del gelato vissuto nel 1.500 (crema e panna). Ci sarà anche un gusto Expo (sorbetto al mango con kiwi e fragola) e il gusto Giubileo, dedicato all'evento che impegnerà Roma a dicembre: vaniglia, menta e salsa di fragole, creato da Antonio Mezzalira: "Vaniglia francese, perché Avignone è stata sede papale, con menta piemontese, viste le origini del Papa e le fragole, rosse come la veste del pontefice".

"Si tratta di un gelato d'eccellenza, in cui la preparazione non è la stessa per tutti i gusti: ogni gusto ha la sua lavorazione", ha aggiunto queat'ultimo. Ci sono anche gelati speciali, vegan o senza glutine e senza lattosio, adatti anche per chi ha allergie - ha commentato il direttore dell'evento, Gabriele Poli - In più, ci saranno anche dei corsi showcooking di gelato e di guru del gelato, disponibili su www.gelatofestival.it e aperti a tutti".

"Per il pubblico, votare sarà possibile solo comprando la card. Per chi non l'avesse comprata online, costa 9 euro e dà diritto a 5 assaggi, più uno per chi vota il gusto preferito. Alla fine verranno uniti il voto della giuria e quello del pubblico, e decretato il vincitore domenica sera", ha spiegato Antonio Mezzalira.

L'ingresso alla manifestazione è gratuito, l'unica spesa è la card per chi vuole assaggiare e votare. In più, è possibile seguire l'evento con la appgelato, solo italiana.

"Ci aspettiamo un festival con un'affluenza altissima, come di consueto: spesso è stato difficile chiudere a mezzanotte", ha concluso Gabriele Poli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gelato Festival 2015: la gelateria d'eccellenza celebrata con il gusto Giubileo

RomaToday è in caricamento