rotate-mobile
Eventi

La "Girandola" di Castel Sant'Angelo per festeggiare i SS. Pietro e Paolo

Anche quest'anno tornano i fuochi d'artificio a Castel Sant'Angelo per festeggiare i Santi patroni Pietro e Paolo venerdì 29 giugno 2012

Con la sua 5° edizione si conferma la tradizione de “LA GIRANDOLA DI CASTEL SANT’ANGELO”, il fantasmagorico spettacolo di fuochi d’artificio introdotto nel 1481 per l’esaltazione del pontificato di Sisto IV e riportato filologicamente alla luce grazie al minuzioso lavoro di ricerca del Cav. Giuseppe Passeri del Gruppo IX Invicta.

L’iniziativa speciale, voluta per celebrare i Santi Patroni della Città, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, Commissione Cultura e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Soprintendenza PSAE e per il Polo Museale della città di Roma. Ideazione e realizzazione a cura del Gruppo IX Invicta, con il supporto organizzativo di Zètema Progetto Cultura. Relazioni Istituzionali a cura di Ghiga Immagina. Sponsor tecnico Azienda Tessile Romana. Lungotevere Tor di Nona, Lungotevere Altoviti, Ponte Vittorio Emanuele II, Ponte Principe Amedeo Savoia Aosta, Ponte Umberto I e Via Banco Spirito sono i punti di avvistamento, intorno a Castel Sant’Angelo, consigliati al pubblico per godere al meglio dello spettacolo. Raccontata nelle pagine di Charles Dickens e nei sonetti di Gioacchino Belli, immortalata nelle stampe di Piranesi e nelle opere dei grandi pittori del passato, “LA GIRANDOLA DI CASTEL SANT’ANGELO” si ritrova già nei racconti dei Maestri delle Celebrazioni Liturgiche dei Papi di un tempo, come ad esempio Paride De Grassis, Fulvio Servanzio e Paolo Mucanzio vissuti tra il 1500 e il 1600.


 

 

TUTTI GLI EVENTI DELL'ESTATE ROMANA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Girandola" di Castel Sant'Angelo per festeggiare i SS. Pietro e Paolo

RomaToday è in caricamento