menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Capitale non è solo rifiuti e buche, l'altra città alza la testa: arriva il festival Fabbrica Roma React

Il festival è in programma dal 5 al 7 ottobre presso l’ex Cartiera Latina in via Appia Antica 42

La Roma dell'emergenza rifiuti e quella dei bus che sembrano non arrivare mai. La Roma inefficiente, che si allaga con un temporale e si riempie di buche. Roma contrario di Milano, Roma capitale maledetta. Una narrazione a metà. È anche per questo che un lungo elenco di realtà attive in città hanno deciso di organizzare il festival Fabbrica Roma React che si terrà dal 5 al 7 ottobre presso l’ex Cartiera Latina in via Appia Antica 42. Per raccontare l'Altra Roma e "invertire la rotta del racconto", per parlare di una città "piena di energie vitali, capaci e creative che operano tutti i giorni per migliorare attraverso il fare le condizioni di vita dei cittadini". 

Così Roma diventa la città degli orti urbani e dei ristoranti a chilometro zero, del turismo sostenibile, alla larga dei circuiti di massa, e delle cooperative migranti e multietniche. La Roma solidale, che si organizza, che difende i diritti umani, i beni comuni e la partecipazione. Quella che ha deciso di incontrarsi ed è in grado di immaginarsi in maniera diversa. "Fabbrica Roma racconta la vivacità civica, culturale, sociale e imprenditoriale che abita la nostra città e che è il momento di riconoscere e valorizzare" scrivono gli organizzatori in una nota. Il tutto, con l’obiettivo di “ripensare e ridisegnare insieme una identità culturale e sociale aperta e condivisa”. 

Lungo e variegato l’elenco delle realtà che danno vita al festival, formali e informali, attive nell’ambito della cultura e della promozione dei diritti. Per citarne alcune, ci sono l'Associazione ricreativa e culturale comunitaria e il Think Green Factory, Comune-Info e Slow Food Roma, l’Associazione Stefano Cucchi Onlus e quella Associazione Ottavo Colle, il Caffé Nemorense e K_Alma falegnameria Sociale. e ancora: Villetta Social Lab, Rete Orti In Comune, Casetta Rossa Spa, Flash Market e Alterego. 

Oltre al week end di incontri, dibattiti ed eventi in programma nel primo week end di ottobre, dal 5 al 7, presso l’ex Cartiera Latina in via Appia Antica 42, il festival ha già dato vita ad una serie di incontri diffusi per la città. Come un’anticipazione il 21 settembre alle 18.30, presso il parco Nemorense, con un dibattito sul racconto che il cinema porta avanti della città, sabato mattina alle 11 è in programma invece una passeggiata guidata nel quartiere Trieste che si concluderà proprio al parco Nemorense. 

Solo il primo passo. “L’intento è fare di Fabbrica Roma React una sorta di start up” spiega Anna Pozzali, tra gli organizzatori del festival. “L’obiettivo è che sia un momento di incontro e confronto ampio che dia vita lungo tutto l’anno a una serie di appuntamenti diffusi in tutta la città, nati da forme di collaborazione sul territorio da parte dei soggetti che partecipano a questa esperienza”. Il festival “sarà un punto di partenza, per stimolare la collaborazione e arrivare reti”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento