#RomeFilmFest

VIDEO | Festa del Cinema, Michele Riondino racconta il primo caso di mobbing in Italia con "Palazzina Laf"

Al suo esordio alla regia, Riondino racconta quanto accadeva tra le mura dell' Ilva di Taranto e tra gli operai costretti a subire vessazioni e discriminazioni

Una storia vera. Una fabbrica tra le più conosciute d’Italia, e non in senso positivo. Operai sotto pressioni e vessazioni difficili da superare. Michele Riondino “torna" all’Ilva di Taranto per il suo esordio alla regia con il film “Palazzina Laf”. Un’opera che racconta il mondo del lavoro attraverso il primo caso di mobbing accertato giuridicamente in Italia.

Esordio alla regia per Michele Riondino in "Palazzina Laf": Germano nel cast, Diodato alla colonna sonora

“Ho voluto fare un film molto attento la verità - dice Riondino a RomaToday -. E’ un film politico e di parte, ma racconta le verità. Quelle contenute in una sentenza di tribunale”.

Nel cast, Vanessa Scalera e Elio Germano: “Volevo attori con una grande esperienza di teatro - continua Riondino -. Avevo il terrore di dovermi porre come regista ad Elio (Germano, ndr), ma è stato proprio lui a tirarmi fuori da questa situazione”.

Video popolari

RomaToday è in caricamento