Gli Eternit sul palco del Cantine

Venerdì 2 dicembre l’appuntamento è al Cantine di Via Batteria Nomentana con gli Eternit che andranno in scena con una line up rinnovata composta da nuovi elementi. La band, che si contraddistingue per uno stile graffiante in chiave pop rock e per atmosfere metropolitane agganciate ad un sound dalle tinte progressive, presenterà il suo primo lavoro composto da nove tracce. Il disco intitolato Figli Di alterna canzoni caratterizzate da un rock acceso e aggressivo ad altre dal carattere pop e cantautoriale, con una costante ricerca di suoni e  atmosfere.

Una miscela esplosiva che rappresenta il frutto di un lungo processo di elaborazione e lavorazione di contenuti musicali e narrativi. I ritmi incalzanti, il sound energico, le melodie accattivanti e dirette che contraddistinguono Figli Di sono i mezzi che gli Eternit utilizzano per raccontare i vissuti della loro generazione e il complesso rapporto con le condizioni in cui le precedenti hanno lasciato questo pianeta. Del resto i  recenti cambiamenti che il mondo ha subito sono stati imposti dalle scelte dell'essere umano e dalla tecnologia più che dal suo corso “naturale”.  La crisi che ha colpito la società odierna ha radici profonde che debilitano e creano un certo senso di impotenza. Un'eredità difficile con cui fare i conti.

Per questo motivo oggi come oggi c’è chi prova a smantellare i materiali dannosi creati e utilizzati prima della nostra nascita e c’è chi ritocca le foto per vivere in un mondo ideale dal quale si vuole astrarre. L'infanzia è uno dei sogni dai quali è molto difficile svegliarsi, un senso di appartenenza che ancora non ci siamo scrollati di dosso del tutto. L’avventura degli Eternit parte proprio da queste multisfaccettate eredità, da questo passato che vive nella vita di tutti i giorni, da una decadenza emotiva che paradossalmente riesce a creare suono, contenuti, musica e parole. La storia raccontata in Figli Di parte dall'inconsapevolezza e porta però alla capacità di scegliere, passando proprio attraverso la crisi.

Gli Eternit hanno condiviso gi un percorso musicale nell'Orchestra Dei Sassi (oltre che l'insegnamento in CoMusic, scuola di musica che gestiscono a Roma) e nel 2014 hanno deciso di dare principio a un nuovo corso artistico scegliendo questo nome dagli aspetti controversi. Eternit fa pensare subito al noto materiale edile nocivo, ma se vogliamo è anche una parola che rappresenta il termine eternità privato della sua accentuata terminazione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Emil, Carlo e Giancarlo: concerti dei Tre Tenori di Opera e Lirica

    • dal 2 ottobre al 18 dicembre 2020
    • Chiesa di San Paolo entro le Mura

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento