Dialoghi Liberi

La mostra coinvolgerà quattro artiste - Antonella Carraro, Vincenza Spiridione, Roberta Ragazzi, Anna Maria Tani - le quali metteranno in sinergia armonica le loro opere in un percorso di incontro e confronto creativo tra stili e tecniche di ricerca innovative e diverse tra loro Antonella Carraro: nelle opere di Antonella Carraro il processo di creazione diventa un percorso catartico attraverso il quale l’artista entra in simbiosi con la tela. Non c’è consapevolezza del viaggio introspettivo che si è intrapreso, ma c’è un continuo avvicendarsi di cognizione ed emozione.

La Carraro ha un rapporto quasi viscerale con il colore di cui utilizza solo quelli primari che mescola in un rituale meditativo fino a che è l’olio stesso a comunicare quando è pronto. È un rapporto simbiotico dove la cromia genera lo spazio lasciando traspirare luce, forma, segno, immagine.
Vincenza Spiridione: quella di Vincenza Spiridione è una scultura figurativa di grande espressività, attenta al particolare e alla resa comunicativa di ogni dettaglio. I volti delle sue sculture si caricano di intensità umana, e quello che cattura e affascina l’osservatore è l’emozione e il sentimento che trapela da quei visi e da quelle mani. È una scultura ricercata che va oltre la resa espressiva, armonica, estetica e che porta l’artista a mettersi sempre in discussione arrivando a trattare tematiche sociali attuali e scottanti in un processo di necessaria riflessione costruttiva.

Anna Maria Tani: la pittura è per la Tani un mezzo per creare suggestioni, un viaggio in se stessa, nella sua memoria, nei suoi sentimenti, un percorso che trova la sua esplicazione sulla tela che diventa specchio di stati d’animo e riflessioni, supporto che immortala attimi fuggenti di un sentimento. La capacità narrativa si sviluppa grazie alla resa di effetti cromatici rivelatori di una forza espressiva che mette in luce la sua intimità e sensibilità estetica. La stessa scelta qualitativa dei materiali usati diventa elemento fondante nelle sue opere che si costruiscono attraverso una personale riflessione che si sviluppa nel tempo.

Roberta Ragazzi: fotografa innovativa, concentra la sua attenzione artistica sul fenomeno della pareidolia delle nuvole, regalandoci immagini uniche e suggestive. L’abilità artistica e l’attenta osservazione fanno sì che la Ragazzi riesca a dar vita a forme ed oggetti semplicemente creando un contorno e/o giocando con luci ed ombre. Le sue fotografie ci trasmettono tutta la magia propria dell’arte: saper andare oltre la dimensione finita ed oggettiva per spaziare con la mente e il cuore in dimensioni infinite interpretabili secondo la soggettività di chi le osserva.

Info:
16/28 febbraio 2018
inaugurazione venerdì 16 febbraio 2018 ore 18
orari: martedì- venerdì 11-19
lunedì 15-19 ; sabato 10-13 ; domenica chiuso
Arte Borgo Gallery
Borgo Vittorio 25-Roma

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Alberto Sordi, prorogata la mostra nella sua villa

    • dal 16 settembre 2020 al 30 giugno 2021
    • Villa di Alberto Sordi
  • I Marmi Torlonia, la mostra ai Musei Capitolini

    • dal 25 settembre 2020 al 27 giugno 2021
    • Villa Caffarelli

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Alberto Sordi, prorogata la mostra nella sua villa

    • dal 16 settembre 2020 al 30 giugno 2021
    • Villa di Alberto Sordi
  • “Robot Mania", al centro commerciale atterrano Mazinga Z, Jeeg Robot e Goldrake

    • dal 25 febbraio al 20 marzo 2021
    • Centro Commerciale Romaest
  • I Marmi Torlonia, la mostra ai Musei Capitolini

    • dal 25 settembre 2020 al 27 giugno 2021
    • Villa Caffarelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RomaToday è in caricamento