Sguardo verso Oriente: il Sake a Roma

Sguardo verso Oriente: il Sake a Roma - Enobottega 75cl vi porta a Oriente grazie alla sapienza di Luca Rendina di BereGiapponese che vi trascinerà nel mondo autentico del sake, o meglio detto nihonshu: la tradizionale bevanda di cui spesso è conosciuta la sola produzione più commerciale, che rappresenta il 70% dei consumi.

Attraverso la degustazione di tre nihonshu, diversi per tipologie e caratteristiche, potrete scoprire la sua storia, come servirlo e degustarlo, e capire come si differenziano e come si producono.

A chiusura sarà servita un’altra eccellenza giapponese, questa volta un distillato di patate dolci, lo shochu (titolo alcolometrico 25%).

Questi i Sake che potrete degustare:
Dewanoyuki Kimoto 
Junmai Kimoto con una raffinazione del chicco di riso del 65%, prodotto nella Prefettura di Yamagata.
E’ un Sake dal sapore corposo, rotondo, gusto pieno e profumo fragrante.

Okimasamune Ginpa 
Junmai con una raffinazione del chicco di riso del 70%.
Gusto pulito e sofisticato, grazie al processo di maturazione lento a bassa temperatura; morbido e secco.

Akita Kaori
Junmai Daiginjo con una raffinazione del chicco di riso del 60%.
Sake prodotto raffreddando i riso a -5 gradi, ne deriva un prodotto molto profumato.

La quota di partecipazione è 10€
La prenotazione è necessaria per ragioni di spazio, affrettatevi!
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento