rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
De Magna e beve Trieste / Via Collalto Sabino, 13

Wanm! La pizza napoletana in versione street food arriva a Roma

#nuoveaperture | Pizza partenopea e dark kitchen alla napoletana nel nuovo format ristorativo che approda nella Capitale

Una pizza "sgocciolante", da mangiare passeggiando, da portare a casa o da attendere che arrivi direttamente alla porta: è il progetto "WANM! Che pizza" che un gruppo di napoletani trapiantati a Roma hanno deciso di portare nella Capitale. Una pizza come street food, perché proprio così è nata a Napoli. Divertente, creativa e golosa.

Un progetto di "dark kitchen alla napoletana" che vede sotto lo stesso tetto romano anche il progetto Muorz Burger (di cui vi avevamo parlato qui).

WANM!, il nome già fa simpatia e va rigorosamente letto alla napoletana. E', infatti, una tipica esclamazione di stupore, che richiama l’anima di un prodotto che fa sgranare gli occhi e risveglia i sensi. "WANM! Che pizza" è pizzeria e friggitoria alla napoletana, con grande attenzione all’impasto e alle materie prime.

Le pizze di WANM!

Le farine utilizzate sono semi-integrali, 100% grano italiano, tutte con germe di grano e crusca micronizzata, fatte da Molini Ambrosio, un’eccellenza del territorio napoletano. Agli impasti ci ha pensato Emiliano Corcione, tra i proprietari di WANM!, che dopo la scuola alberghiera si è formato per sei anni come pizzaiolo con il maestro Gianfranco Iervolino.

Per WANM! Corcione ha pensato a un impasto con prefermento, di stampo napoletano che dia luogo a un prodotto dal sapore morbido, dagli aromi intensi e con un cornicione correttamente bilanciato tra volume e leggerezza. Il fatto che sia perfettamente digeribile e che sia concepito anche per “viaggiare” dal punto vendita alle case dei clienti, fa parte dei punti di forza di questo impasto. 

I topping cambiano in base alla stagionalità ma WANM! nasce con l’intenzione di esaltare prodotti di grande qualità, campani e non: tra questi il Frantoio Muraglia, fornitore pugliese di olio evo Dop 100% italiano e Armatore, storico produttore di alici di Cetara. Importante anche la scelta del pomodoro, o meglio dei pomodori, selezionati con cura direttamente dai produttori della Campania. Aziende che come WANM! sono attente alla cura della qualità e del dettaglio, fino al packaging.

Cosa ordinare da WANM! Che pizza

La pizzeria propone una selezione di Margherite, che si apre naturalmente con la classica pizza dedicata alla regina e continua con la versione “Margherita Pop” (riduzione di pomodoro San Marzano, dressing al basilico, fonduta di Parmigiano Reggiano 36 mesi). Poi ci sono la “Vegana” (classica ma con fior di latte vegano) per accontentare chi non mangia latticini, o la “Piennolo del Vesuvio” (pomodorini del piennolo Dop, fior di latte di Agerola, in uscita basilico, olio evo Dop 100% Italiano) che, spiega Corcione, “Incarna la semplicità che, a nostro parere, deve sempre contraddistinguere la pizza, ma con tantissimo gusto, grazie all’attenta selezione degli ingredienti”. 

Nella “Selezione WANM!” si trovano le pizze più creative, ma anche classiche ricette napoletane come la Nerano (zucchine fritte, crema di zucchine, fior di latte, in uscita scaglie di provolone del monaco e basilico) o la Scarulella Saltata (scarola saltata con alici di Cetara, in uscita stracciata campana, pomodorino semidry di Corbara, olio evo Dop 100% italiano).

Esaltano la produzione agroalimentare della Campania anche la  Maialino Nero (salsiccia di maialino nero casertano, fior di latte affumicato campano, patate scorzone al forno e in uscita basilico e olio evo), o la Carciofina di Schito (mozzarella di bufala campana Dop, carciofo arrostito di Schito, provolone del monaco e in uscita crudo doppia corona di Parma 24 mesi).

La pizza fritta “Via dei Tribunali” (ricotta campana, ciccioli di maiale, fior di latte affumicato, pepe nero) segue la ricetta partenopea ed è un omaggio alla via di Napoli, dove si posizionano tutte le pizzerie storiche della città. Non può mancare la “Frittatina Napoletana” (pasta di Gragnano IGP, carne tritata, piselli, besciamella, fior di latte affumicato, parmigiano reggiano 36 mesi): per spiegarla a Roma si può dire che è un supplì di pasta, che incarna la tradizione dello street food partenopeo. E ancora “Sua maestà il Crocchè”, ovvero il crocché di patate come si realizza a Napoli.

Dove di trova la pizzeria napoletana versione "street"

Le pizze di WANM! si possono ordinare in modalità take away e delivery, dunque mangiare passeggiando, portare a casa di amici, ordinare direttamente dal divano. La sede si trova in via Collalto Sabino 13, nel cuore del quartiere Africano, ma tutte le informazioni (anche per ordinare a distanza) sono reperibili sul sito www.wanmpizza.com.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Wanm! La pizza napoletana in versione street food arriva a Roma

RomaToday è in caricamento