menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vini, crudi e taglieri: nuova bottega di quartiere all'Alberone, tra i banchi del mercato

Alla scoperta di Vinum Est, enoteca e bottega che in piena pandemia ha aperto il suo spazio degustazione. RomaToday è andata a provarla

L'avvento della pandemia è coinciso con una rinascita delle botteghe di quartiere. Piccole frutterie, forni, enoteche, macellerie sono diventate punto di riferimento in ogni zona della Capitale. In tanti hanno scoperto storie di famiglia, apprezzato la qualità, scelto di aiutare piccoli commercianti e dato nuova linfa vitale a realtà che - come altre - il Covid ha messo a dura prova.

Vinum Est, bottega-enoteca al quartiere Alberone

C'è anche chi, proprio in questo difficile momento storico, ha deciso di ampliare la propria bottega di prodotti enogastronomici, presentando ai clienti  un interessante spazio degustazione. Parliamo di Vinum Est la bottega dell'Alberone gestita da Paolo Abbondanza.

La prima serranda di Vinum Est, Paolo l'ha alzata in via Gino Capponi ben 11 anni fa. Un locale non molto grande, nascosto tra i banconi del mercato Alberone, ma ricca di prodotti scelti con cura e provenienti da piccoli e grandi produttori italiani. Un piccolo angolo che negli anni è diventato punto di riferimento nel quartiere: "Tanti i clienti che spesso si ritrovavano a far allungare la chiusura per assaggiare qualche preliatezza e degustare un buon calice di vino sotto attento consiglio di Paolo", raccontano.

Forte di questo amore ricevuto dal suo quartiere, proprio in piena pandemia, in un momento di totale incertezza, Paolo Abbondanza, insieme a Massimo Campetella, ha inaugurato il nuovo Vinum Est. Sempre all'Alberone, sempre nascosto tra i banchi del mercato, non lontano dalla precedente sede, ma in via Francesco Valesio 24-26, in un locale più grande, spazioso con un'offerta ancora più accogliente. 

RomaToday è andata a visitare personalmente la nuova bottega con cucina dell'Alberone. Due vetrine per 130 mq di reparto vendita, spazio degustazione con tavoli, bancone per servizio mescita e una parte dedicata alla preparazione di piatti con i prodotti proposti anche per la vendita. Un posto intimo, accogliente, ma allo stesso tempo ricercato e raffinato.

vinum est tavola-2

Da Vinum Est oggi puoi entrare, acquistare salumi, formaggi, prodotti d'èlite provenienti da tutta Italia. Ci sono i prosciutti Wolf di Sauris in Friuli, le uova de Le Galline Felici di Roma, i formaggi sardi di Alessandro Marongiu scovati nella barbagia, il Caprino della fattoria biodinamica Calcabrina dell'Umbria, lo stracchino di Civita Castellana, le nocciole viterbesi e tante eccellenze gastronomiche per fare un viaggio in tutta Italia, togliendosi anche qualche sfizio, come portare a casa canederli, pastrami, frico  friulano.

L'offerta al tavolo

Oggi, però, al bancone e agli scaffali di prodotti nostrani, si affianca un'offerta gastronomica da poter gustare subito ai tavoli presenti nel locale. I taglieri, già punto di forza di Vinum Est, diversi piatti di crudi (sia carne che pesce) sempre preparati espressi nel laboratorio a vista sulla sala e ci sono anche le zuppe e i crudi vegetariani. Il tutto accompagnato da oltre 500 etichette proposte ed esposte tutte su una parete.

Al passo con i tempi, Vinum Est permette di acquistare i suoi piatti e i suoi vini anche da asporto o con consegna a domicilio. E' la bottega di una volta, ma ai tempi del Covid. 

Vinum Est crudi-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento