De Magna e beve

Sù, il tiramisù che fa 'crock' (di Loretta Fanella), inaugura le Tiramiseason

Curiosi di conoscere il tiramisù croccante di Loretta Fanella, siamo stati da Sù e abbiamo assaggiato anche Zùc, la limited edition autunnale con zucca e amaretto. I nostri voti

Savoiardi, mascarpone, uovo, caffè, zucchero. Di che ricetta stiamo parlando è abbastanza ovvio: quella del tiramisù. Questo dolce è uno dei capisaldi della pasticceria italiana. Mette d’accordo tutti, piacevole d’estate perché fresco, ma anche d’inverno, magari dopo il pranzo della domenica in famiglia.

C’è chi mangia solo il tiramisù della nonna o della mamma, chi va sempre e solo nello stesso posto a mangiarlo. Chi si affida alle aziende specializzate nella produzione del noto dolce e poi c’è che ha deciso di stravolgere l’idea di tiramisù, senza annullarne la ricetta originale (attenzione!), ma proponendola in una chiave nuova, strana potremmo aggiungere, interessante, creativa e, soprattutto, che fa crock.

IMG_20181026_175925-2

Lo store di Sù in via di Tor Millina 34, Roma

Ma un tiramisù può fare crock?

Parliamone: avete mai mangiato un tiramisù che fa crock? Solitamente il cucchiaino affonda e si perde in una cremosità golosissima. Talvolta si può incappare in qualche scaglia di cioccolato ma, diciamolo, un tiramisù croccante è abbastanza anomalo. Ne avevamo sentito parlare alla sua presentazione durante Taste of Roma, ma ancora non avevamo avuto modo di scrutarlo e, soprattutto, di assaggiarlo. Poi, venerdì 26 ottobre, è avvenuto questo interessante incontro tra il tiramisù di Sù e Romatoday.

Alla scoperta di Sù

Siamo stati in via di Tor Millina, proprio nel cuore di Roma, dove ha sede lo store di Sù. Abbiamo conosciuto la celebre pastry chef Loretta Fanella che ha creato la speciale ricetta di questo tiramisù, Paolo Parisi che ha collaborato in prima linea all'innovativo progetto, prima di tutto con le sue famose uova (prodotte da galline livornesi, alimentate non solo con granaglie, ma anche con latte di capra per integrarne le proteine animali) e i soci Luna Basaia (ex copywriter con esperienze in ambito ristorativo); Carla Ladau (creattrice e illustratrice con esperienza in pubblicità) e Carlo Mosso (produttore e organizzatore di eventi).

Ma, soprattutto, abbiamo conosciuto Sù, nella sua versione classica (al caffè), nelle versioni pistacchio, nocciola, fragola, frutto della passione e mango e caffè decaffeinato (adatta anche ai bambini) e nella speciale versione zucca e amaretto, il cui nome è Zùc, e che è stata appositamente creata in ‘limited edition’ per la stagione autunnale.

IMG_20181026_180145-2

Cosa rende speciale il Tiramisù di Sù

La particolarità del tiramisù di Sù sta nella sua cialda croccante. Ogni porzione viene servita nel bicchiere (di vetro per mangiarlo comodamente seduti ai tavolini del locale o di plastica nella versione take away). Alla base viene disposto il savoiardo, non un savoiardo qualunque ma quello famoso dell’Antica Fabbrica Di Ciaccio dal 1928. Poi si passa alla cialda croccante di cioccolato, declinata in differenti sapori (nonché colori), in base al gusto del tiramisù, contenente il caffè (frutto di una selezione esclusiva). Sulla cialda si posa la crema di uova e mascarpone (le uove sono quelle di Paolo Parisi e il mascarpone è fatto in casa, secondo una ricetta antica che prevede un riposo di 48 ore). E il tiramisù viene completato con l’ingrediente che lo caratterizza (zucca, pistacchio, fragola, etc.) e con granella abbinata. La qualità degli ingredienti, come avrete capito, è di livello molto elevato, anche se poi il prezzo del tiramisù resta abbastanza contenuto: il bicchiere piccolo costa 3 euro e il grande 5.

Mi chiamò Paolo Parisi per creare una ricetta gourmet di un dolce popolare. Ma dopo aver selezionato le materie prime, bisognava dare quel qualcosa in più e così è nata l'idea della cialda. Con il tiramisù di Su il cliente interagisce – ha spiegato Loretta Fanella - è lui a rompere la cialda dando il suo ultimo tocco a questo dolce. Fondamentalmente è il cliente che finisce il suo dolce e questo è il bello”.

Loretta Fanella-2

La pastry chef Loretta Fanella

IMG_20181026_183532-2

Loretta Fanella e Paolo Parisi da Sù

Andiamo all’assaggio

Da ci siamo sbizzarriti volendo assaggiare più gusti del dolce che alla vista si presenta davvero bene, perché è elegante, perché quella cialda croccante, ben adagiata sul biscotto, fa proprio venire voglia di affondare il cucchiaino e fare crock. L’abbiamo fatto con ‘Zùc’ (versione zucca e amaretto), con il tiramisù classico, con quello al pistacchio e, per finire con quello alla nocciola e poi siamo andati ai voti. Al primo posto mettiamo proprio la ‘limited edition’ Zùc. Il contrasto della zucca con l’amaretto (un classico autunnale), legato al caffè e alla crema, ha regalato una bella sensazione al palato. Abbiamo trovato buono anche il tiramisù classico (anche se, dobbiamo dirlo, lo preferiamo nella versione originale, quella ‘della nonna’). Il pistacchio ci ha notevolmente sorpreso, mentre in quello alla nocciola abbiamo sentito troppo il sapore dell’uovo.

Cosa abbiamo apprezzato di Sù

Di abbiamo apprezzato la creatività, il fatto che quando lo vedi ti viene voglia di mangiarlo, che il locale sia bello, accogliente, curato in ogni minimo dettaglio, colorato, divertente. Si vede che alle spalle c’è stato uno studio accurato e, aggiungiamo, azzeccato. Locale promosso a pieni voti. Ci piace anche il fatto che Sù abbia pensato di non fermarsi ai 6 gusti sempre presenti (che comunque non sono pochi), proponendo anche delle alternative stagionali, proprio come in autunno ha scelto di fare con Zùc. 

Le Tiramiseason- ZùC 3-2

Zùc, il tiramisù autunnale con zucca e amaretto di Sù

Cosa sono le Tiramiseason

E, a proposito di quanto appena detto, vi presentiamo le Tiramiseason. Se dovesse venirvi il desiderio di assaggiare questo particolare tiramisù che fa crock, sappiate che ad ogni stagione troverete un gusto nuovo in edizione limitata, per celebrare le materie prime del territorio, sempre scelte con assoluta attenzione dalla pastry chef Loretta Fanella. Il primo è proprio Zùc, ma noi già siamo curiosi di sapere quale sarà la versione ‘natalizia’ di Sù.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sù, il tiramisù che fa 'crock' (di Loretta Fanella), inaugura le Tiramiseason

RomaToday è in caricamento