rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
De Magna e beve

Romani in vacanza a Roma: la "Staycation" e il bello di sentirsi turisti nella propria città

La Staycation (cena e pernottamento) offerta dagli hotel della Capitale piace sempre più ai romani e potrebbe diventare tendenza anche nel post-Covid

Non si può cenare fuori, difficile anche organizzare una vacanza e, così, i romani scelgono Roma come meta per una parentesi di assoluto relax, in sicurezza e nel massimo rispetto dei dpcm. Dopo la chiusura dei ristoranti e dei bar alle 18, diversi hotel della Capitale (con al loro interno ristoranti di tutto rispetto) hanno lanciato la Staycation, una proposta di mini-vacanza in città assolutamente nuova a Roma.

Tranne rari esempi già esistenti in città, infatti, possiamo dire che la Staycation è figlia del Covid e di un momento difficile che il mondo della ristorazione e dell'hotellerie sta vivendo. Una strada alternativa, per sopravvivere, che - a quanto pare - i romani stanno iniziando ad apprezzare. Si inizia gradualmente, come per tutte le novità, ma il passaparola c'è e funziona come ci raccontano alcuni chef, ristoratori, direttori d'hotel della Capitale.

La Staycation: come sta andando a Roma

Il primo è Heinz Beck, chef del ristorante tre stelle Michelin La Pergola all'interno del Rome Cavalieri Waldorf Astoria che intervistato da RomaToday ha detto: "Abbiamo pensato ad un pacchetto che comprende il pernottamento in albergo con la prima colazione per due persone e due menu degustazione composti da 8 portate alle quali si aggiunge il benvenuto, il pre-dessert, l'aperitivo iniziale e l'abbinamento con i vini, il tutto ad un prezzo fisso conveniente". Una formula completa e di altissimo livello che l'hotel sta vendendo con successo, come Beck conferma a RomaToday: "La mini vacanza romana piace, io la ritengo un'opportunità 'super' alla quale avremmo dovuto pensare anche prima. Un modo per godersi a pieno la serata, senza il pensiero di dover tornare a casa in auto dopocena. Finita la serata, si scende un piano o due con l'ascensore e si arriva in camera, in un ambiente sanificato al massimo. Al mattino ci si sveglia con calma, si fa una prima colazione e si conclude così una bellissima mini vacanza. Un progetto che, forse, potrebbe proseguire anche a Covid finito".

E la Staycation porta il sorriso anche in zona Pinciana, al ristorante Mirabelle situato all'interno dell'Hotel Splendide Royal, come racconta a RomaToday Luca Costanzi, direttore del ristorante: "Sta andando benissimo, ci sono prenotazioni per tutta la settimana, ma è nel weekend che c'è il maggior numero di prenotazioni, con circa 60-65 persone". La proposta nuova offerta dal Mirabelle e dall'hotel che l'accoglie piace ai fedeli clienti del ristorante ma attira anche nuovi ospiti e poi è il passaparola a fare il resto: "Sia i nostri clienti storici, sia quelli nuovi, restano felici di questa esperienza. In America, ad esempio, la Staycation è già una proposta diffusa, normale, magari - conclude Costanzi - lo diventerà anche a Roma, a Covid finito".

E la formula cena-pernottamento arriva anche a Trastevere, dove è Jacopa a proporla: "I romani cominciano lentamente a rispondere - ci racconta il proprietario di Jacopa e dell'Hotel San Francesco Daniele Frontoni - non facciamo numeri enormi, ma credo sia questione di tempo, perché tra poco stare a casa tutte le sere diverrà pesante e, allora, questa sarà un'evasione ben accolta. Mi piace che la gente venga per staccare dalla routine quotidiana e trovi una buona cena, una camera accogliente".

L'opzione Staycation da Jacopa viene scelta anche durante la settimana - come Frontoni spiega - per vivere una serata diversa, o magari per festeggiare un'occasione importante. "Ci sono fidanzati che regalano la formula alle proprie fidanzate per il compleanno, zie che la regalano ai nipoti per la laurea, coppie adulte che lasciano i figli con i nonni per ritagliarsi una parentesi diversa".

Una proposta speciale, innovativa che, piano piano, sta prendendo piede nella Capitale (sempre più hotel a Roma propongono la Staycation) e che, di questi tempi, sembra essere l'unico modo, o quasi, per evadere e regalarsi una mini-vacanza nella città più bella del mondo, da vedere - forse per la prima volta - come turisti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romani in vacanza a Roma: la "Staycation" e il bello di sentirsi turisti nella propria città

RomaToday è in caricamento