Sabato, 19 Giugno 2021
De Magna e beve

I migliori ristoranti messicani a Roma

Dal quartiere Portuense a Montesacro, ecco tutti gli indirizzi in cui gustare le più saporite tortillas e i migliori burritos della Capitale

Quanti di voi, proprio in questo momento, desidererebbero trovarsi a passeggiare nel Distretto Federale di Città del Messico, tenendo in una mano un invitante bicchiere di margarita e nell’altra un saporito burritos ancora caldo e pronto per essere divorato?

Beh, è il momento di ricordarci che non sempre le fantasie restano semplicemente tali: talvolta capita che i sogni diventino realtà. A volte succede che quello che desideravamo è proprio dietro l’angolo, basta girarsi. E per qualcuno, forse, si potrebbe trattare proprio dell’angolo dietro casa propria.

Appassionati della cucina messicana aprite bene gli occhi e fate spazio nello stomaco, ecco gli indirizzi dei migliori ristoranti messicani a Roma, dove assaporare i migliori prodotti della terra dei Maya, tra gustosi nachos e filanti quesadillas.

puerto mexico-2

5. Puerto mexico (via Portuense, 84) 

Appuntamento obbligatorio del giovedì per chi desidera ascoltare l’esibizione live del duo di mariachi all’interno di un’atmosfera pittoresca, Puerto Mexico da oltre dieci anni porta i sapori della terra dei Maya a Roma. In un ambiente curato in cui dominano le maioliche, ogni sera va in scena la sfilata di sapori e odori sprigionati dai piatti presenti nel menù. Zuppa di fagioli neri, Gazpacho, Carne alla tampiquena (tagliata di manzo marinata con lime e jalapenos, servita con salse e insalata), Riso basmati al profumo di zenzero, Chimichanga (tortilla di farina bianca fritta e ripiena con manzo, formaggio, fagioli, servita con guacamole e sour cream) regnano incontrastati sulla scena, riempiendo i tavoli. Da Puerto Mexico, dove il cibo rappresenta più che mai un mezzo di condivisione, anche i vegetariani possono trovare il piatto più adatto alle loro esigenze alimentari, come ad esempio i Nachos con peperoni, formaggio fuso e jalapeno. In questo ristorante si riscopre un mix di colori, profumi e sapori tutt’altro che ordinario, che si rivelerà meritevole di una visita aggiuntiva nonostante i prezzi non del tutto popolari.

pueblo-2

4. El Pueblo (via Giacinto de Vecchi Pieralice 34-36)

Ristorante curato e dallo stile originale, El Pueblo da diversi anni attira a sé tutti quegli appassionati della cucina latino americana che desiderano accorciare le distanze che li separano dalla terra dei Maya. Il locale propone un buon assortimento di pietanze, presentate in porzioni abbondanti e preparate con ingredienti freschi. Ogni piatto viene declinato in diverse varianti, dai nachos ai burritos. Picadillo de carne (tortilla di mais tostata e farcita con guacamole, carne piccante e olive), Nachos con pico de gallo (pomodoro, cipolla, coriandolo e jalapenos), Spezzatino di maiale stufato con salsa tipica affumicata e servito con riso, crema di fagioli e tortillas, Jalapenos ripieni di formaggio, Chilaquiles rossa (piramide di nachos farcita con carne di manzo, fagioli, salsa chili e formaggio) e chi più ne ha (di fantasia, si intenda) più ne metta. Come da tradizione, la cucina messicana targata El Pueblo è caratterizzata da note piccati che, tuttavia, pur risultando decise non alterano l’equilibrio tra i diversi sapori: ne sono un esempio i piatti Picadillo el pueblo e Tinga, uno spezzatino di maiale, pollo, chorizo e cipolle, condito con chili chipotle.  Da El Pueblo si compie un viaggio a spasso tra le tradizioni culinarie della cucina maya e azteca, timbrando un biglietto di sola andata per la terra messicana.

cucara-2

3. Cucara Macara (viale Gottardo 85-97)

Nato nel 1996 dalla mente e dalla creatività dell’ancora oggi proprietaria Maria Espinosa Toledo, questo locale rappresenta un indirizzo di riferimento tra i residenti nel quartiere Montesacro che desiderano immergersi nella cultura e le tradizioni del Messico. Sviluppato in un ambiente raccolto e arredato con oggetti che richiamano lo stile del luogo, La Cucara Macara presenta una location scenografica, curata nei dettagli. Il menù è ben strutturato e lascia spazio ai piatti tradizionali come nachos, tortillas, burritos ed enchiladas.  Al centro di ogni tavolo, protagonista della scena è l’immancabile caraffa di margarita che, senza troppi indugi, finisce irrimediabilmente per essere svuotata ancor prima della fine del pasto, lasciando spazio a un secondo giro. Con la Cucara Macara ci si tuffa in quella parte del Messico più autentica e senza orpelli, dove ciò che conta è lasciarsi travolgere dall’allegria e trascorrere una serata piacevole in compagnia.

punta-2

2. Punta Expedio de Agave (Via di Santa Cecilia, 8)

Luogo di incontro tra culture e storie differenti, come quella di Cristian Bugiada e Roberto Artusio, i due titolari del locale già gestori rispettivamente di Freni e Frizioni e del Jerry Thomas, che hanno unito le loro esperienze per dare vita ad un progetto non convenzionale, La Punta Expendio de Agave assolve appieno la sua funzione di trapiantare sul suolo capitolino lo stile e la cucina del Messico, andando a rappresentare uno spazio dal respiro internazionale. Con un concept tematico che ruota attorno alla distillazione dell’agave per ciò che riguarda la zona del cocktail bar, e ai sapori della cucina azteca per quanto concerne la parte del ristorante, questo locale permette di conoscere le tradizioni culinarie latino americane grazie a riproduzioni fedeli dei gusti del suolo messicano. I piatti sono presentati scenograficamente e ricercatezza è la keyword che guida la cucina della chef Sarah Bugiada. Tamales con tinga de cerdo (fagottino di mais avvolto in foglia con maiale sfilacciato in salsa), Pollo relleno con panatura di totopos (tortilla fritta croccante) sbriciolate e ripieno di primo sale, Tacos de marisco e Tacos de cordero, Asada con salsa de frijoles (carne marinata con le spezie e fagioli), rappresentano alcuni dei piatti più invitanti del menù che si dimostra tutto da sfogliare. Con la Punta Expedio de Agave è giunto il tempo di lasciare a casa il passaporto, perché raggiungere il Messico non è mai stato così semplice.

racha-2

1. La Cucaracha (via Mocenigo, 10)

Punto di riferimento per eccellenza per chi vuole conoscere i sapori della cucina azteca, La Cucaracha da più di dieci anni strega i suoi clienti con una proposta culinaria ricercata ma soprattutto autentica. Grazie ad un menù ben studiato che propone pietanze 100% messicane e piatti tex mex, la titolare nonché chef del Gambero Rosso Diana Beltran ha fatto di questo locale il vero tempio della cucina latino americana. Scegliere cosa gustare è un compito arduo, soprattutto quando si ha la certezza che ogni pietanza presentata nelle pagine del menù sia preparata con grande cura e attenzione rivolte alla qualità degli ingredienti e alla loro perfetta marinatura e cottura, affinché ciascun piatto possa riflettere la composizione del terreno di provenienza . Quella che si presenta davanti, una volta varcata la soglia del locale, è una piccola perla della gastronomia messicana dove i cinque sensi vengono stimolati contemporaneamente da colori, aromi, musiche e sapori, uniti in un perfetto connubio. Nachos, Fajitas, Tampiquena, Enchiladas, Tacos: nessuno dei piatti della tradizione manca all’appello e, qui, vengono reinterpretati in gustose varianti. Il primo appuntamento con La Cucaracha sarà difficile da dimenticare e l’assuefazione ai sapori della sua cucina sarà un processo ineluttabile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I migliori ristoranti messicani a Roma

RomaToday è in caricamento