De Magna e beve Castro Pretorio / Via dei Mille, 18

Cosa mangiare nell'unico ristorante coreano consigliato nella Guida Michelin 2021

Il locale di via dei Mille dal 2007 conquista anche la clientela italiana con le specialità tipiche della cucina coreana, realizzate dallo chef Daniel Kim, membro dell’Associazione Chef Coreani

È da Gainn che i coreani e gli orientali vanno per ritrovare gli autentici sapori della Corea. Gainn, che in coreano significa “bellezza interiore della persona", ha aperto nell’ottobre 2007. Alla guida, Stefano Chung e Valentina Bae, marito e moglie, che hanno fin da subito voluto avvicinare la clientela italiana alla tradizionale cucina coreana. Ai fornelli lo chef Daniel Kim, membro dell’Associazione Chef Coreani e, per tanti anni, chef dell’Ambasciata Coreana in Italia. Una cultura, quella coreana, che molti italiani hanno scoperto negli ultimi anni soprattutto attraverso il cinema e il k-pop, interessandosi anche al cibo coreano.

GAINN - Panoramica interna-2

Il locale - Foto @Gainn

Unico ristorante coreano consigliato nella Guida Michelin 2021, da Gainn ci si può lasciar trasportare dal gusto tipico delle specialità tradizionali della Corea.

Il menu 

Nei 120 mq di questo locale, con circa 60 posti a sedere, è possibile assaporare il Bibimbap, il riso con verdure miste, carne di manzo macinata servito con tuorlo crudo in un piatto di ghisa, e ancora, il Bulgogi, gli straccetti di manzo e verdure miste marinati con salsa di soya e olio di sesamo saltati in padella e serviti in piastra. Come non provare i Japchae, spaghetti di fecola di patate dolci con verdure miste scottate, funghi e carne di manzo conditi con salsa di soya e olio di sesamo e i Tteokbokki, gli gnocchi di riso con verdure miste e pasta di pesce in salsa piccante. 

GAINN - Tavola-2

La mise en place - Foto @ Gainn

Tra i piatti da provare anche il pollo fritto disponibile con salsa agro piccante e salsa agrodolce con cipollotti freschi. Succulenti le zuppe come quella di Bulgogi, quella di costolette di manzo con foglie di rapa e peperoncini piccanti servita in terracotta e di tofu con verdure miste, carne di maiale e chili pepper servita in terracotta. Il tutto da accompagnare al riso e ai banchan, una selezione di contorni che variano a seconda della stagionalità. Per facilitare la clientela nella scelta dei piatti, il menu di Gainn è composto dagli Antipasti, un singolo piatto, e il Menu completo che comprende il piatto di portata, il riso bianco e i banchan.

GAINN - GAINN JAPCHAE - Spaghetti di fecola di patate dolci con verdure miste e pak choi scottata, carne di maiale conditi con salsa di soya e olio di sesamo-2

Spaghetti di fecola di patate dolci con verdure miste e pak choi scottata, carne di maiale conditi con salsa di soya e olio di sesamo - Foto @Gainn

Un piatto tradizionale che non può mai mancare sulla tavola coreana è il kimchi, fatto con verdure fermentate, spezie e peperoncino, divenuto celebre per le sue innumerevoli proprietà benefiche, tanto da entrare nel 2013 nella lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell'UNESCO. I peperoncini sono senz’altro uno tra gli ingredienti più utilizzati nella cucina coreana. Chiamati "taeyang-cho", hanno una forma lunga e sottile e, dalla loro essicazione, si ricava una polvere molto fine, dal colore acceso e dalla piccantezza media con un sentore leggermente affumicato. 

GAINN - PADAK - Pollo fritto servito con salsa agrodolce e cipollotti freschi-2

Pollo fritto servito con salsa agrodolce e cipollotti freschi - Foto @Gainn

I piatti di Gainn possono essere abbinati alle birre coreane, al Soju, un distillato fatto con riso, orzo o frumento disponibile in vari aromi quali ad esempio pompelmo e fragola, e al Makgeolli, una bevanda antica realizzata con riso, acqua e lievito dal color latte e dalla consistenza densa, che può essere più o meno frizzante a seconda della fermentazione. Gainn è aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 18.00 alle 22.00, ma resta chiuso la domenica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa mangiare nell'unico ristorante coreano consigliato nella Guida Michelin 2021

RomaToday è in caricamento