Le dieta chetogenica entra in menù, nell'unico "Cat Bistrot" della Capitale

Romeow Cat Bistrot inserisce, nel suo menù vegano, i piatti chetogenici, studiati attentamente da un'esperta

Romeow Cat Bistrot, l’originale format di cucina plant based situato vicino il Gazometro, compirà, a dicembre, sei anni di attività. Noto in tutta Roma per essere l’unico Cat Bistrot della Capitale, nel corso degli anni il locale si è distinto per la sua cucina in costante evoluzione tanto da essere apprezzata non solo dagli appassionati di cucina vegana ma anche da tutti coloro che amano mangiare bene.
 
E con l’ingresso della stagione autunnale è arrivato il nuovo menù che vede l’introduzione di piatti chetogenici vegani, il regime alimentare che riduce in modo significativo l’apporto di carboidrati, che è stato realizzato con il supporto scientifico della dottoressa Roberta Bartocci, biologa nutrizionista esperta in alimentazione vegetale.

Osteria romana apre a Gianicolense: il proprietario inaugurò primi Mc Donald's della Capitale 
 

“Fin dall’apertura nel 2014 il mondo felino ha conquistato l’attenzione ma, questo spazio, è in primis un ristorante di cucina naturale con un’attenzione anche all’universo crudista e ora anche a quello chetogenico vegano”, racconta Valentina de Matteis, la proprietaria di Romeow Cat Bistrot.

In un ambiente cozy e friendly, dunque, tra colorati arredamenti vintage e di legno in stile retrò, l’offerta di Romeow valorizza il veganesimo escludendo il consumo di carne, di pesce, non contemplando prodotti di origine animale come latte e formaggi, uova o miele e prediligendo i prodotti di stagione. Abbinata a questa scelta etica e salutista anche un’alimentazione naturale, ricette equilibrate, semplici e complete. 

I piatti chetogenici in menù

E, tra le novità, presenti nel menù autunnale, arrivano anche i piatti alleati della Dieta Chetogenica: “Per motivi personali sono entrata in contatto con la cucina chetogenica, mi sono incuriosita e così ho deciso di introdurla nel ristorante con il supporto di una esperta del settore per dare vita ad una proposta che potesse essere in linea con Romeow” spiega Valentina.
 
I piatti keto friendly attualmente presenti in carta sono stati concertati con il supporto scientifico della dottoressa Roberta Bartocci, biologa nutrizionista esperta in alimentazione vegetale. Lei ha stilato una tabella nutrizionale mentre Simone, lo chef, ha bilanciato proteine e grassi in 5 piatti per coloro che anche fuori casa non vogliono rinunciare al low carb.

Tra questi l’Affettato di seitan homemade, crema di anacardi, broccolo siciliano ripassato, pesto di rughetta, lime e mandorle e frutto del cappero, la Fettuccina proteica 100% edamame, latte di cocco aromatizzato allo zenzero, cime di rapa e terra di olive nere, le Crespelle ripiene di radicchio, noci e pomodori secchi, fonduta di noci macadamia, mandorle fermentate e sumac, l’Insalatina di spinacino giovane, granella croccante di noci e nocciole tostate, citronette al pompelmo rosa e olive taggiasche. 
                                                                                                                                       
Per i dolci, plant based al 100% - come ama definirli la pasticcera Barbara Giovanetti – la proposta si compone di dolci estremamente golosi in cui non mancano lavorazioni con la frutta secca, grandi sapori e sentori organolettici. I due dessert di punta sono la White Cake, una versione rivisitata della classica cheesecake, e la Mousse Cake, con base di biscotti secchi, uno strato di pralinato liquido di nocciola, mousse al cioccolato fondente all’80% oppure la proposta vegetale di Tiramisù alle nocciole, con base alla crema di miglio, nocciole di Viterbo e caffè. Romeow concede anche la possibilità di optare per il menu degustazione che prevede 5 portate a scelta dello chef e 2 assaggi di dolci.

Alla luce delle ultime disposizioni Romeow è aperto dalle ore 10 per accogliere i clienti a colazione con le Crostate con confettura di albicocca e visciole, il Ciambellone nocciola e cioccolato, la White Cake, da accompagnare agli estratti che mixano frutta e verdura di stagione con suggestioni esotiche e speziate o in alternativa ci sono gli smoothies a base di bevande vegetali come latte di cocco, di mandorla o di nocciola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento