De Magna e beve Trastevere / Via Benedetta, 23

Pizza romana a Trastevere: RomaToday assaggia il nuovo menù de L'Elementare

Nuovo menu, nuova immagine e una nuova proposta di street food romano che ha tutta l’intenzione di diventare un’icona. Ecco la nuova L'Elementare Trastevere che punta tutto sulla semplicità alla romana

Una ripartenza all’insegna della pizza romana, dei fritti e della birra artigianale. Dopo poco più di un anno di attività con il freno a mano tirato a causa della pandemia e dei vari lockdown, ora c’è voglia di un grande re-start che ha quasi il sapore di una nuova apertura.  

12.L'Elementare Trastevere_ph Alberto Blasetti-2

Foto @L'Elementare Trastevere - Alberto Blasetti

Una delle tappe imperdibili per gli amanti della pizza romana, e non solo: è L’Elementare a Trastevere. Le menti e le braccia sono quelle di Mirko Rizzo e Federico Feliziani, più di due semplici soci, che tra impasti, materie prime di qualità e fritti mettono in piedi un vero e proprio tempio dedicato alla pizza bassa e scrocchiarella e alla birra artigianale.

Il locale

L’Elementare Trastevere ha aperto a Settembre 2020, in piena pandemia. Il format è quello che inizialmente ha preso vita all’aperto presso Parco Appio. Qui il successo è stato talmente grande che si è sentita la necessità, per la gioia dei romani, di prolungare tutto l’anno trasferendosi nel caratteristico vicolo trasteverino di via Benedetta al civico 23, nei locali dell’ex Bir&Fud di Bonci. Ad accogliere, all’ingresso, c’è il bancone con la lunga fila di spine, la sala in fondo è in stile giardino d’inverno, con grandi pareti a vetri decorate da piante, per un’atmosfera generale molto rilassante.

Elementare - Trastevere - Barefoodinrome (9)-2

Foto IG @Barefoodinrome

I coperti sono in totale 70, di cui 55 all’interno e 15 all’esterno. Da pochissimo L'Elementare ha mostrato il suo nuovo logo e la nuova mise en place brandizzata: sulla scia dello stile basic già presente nel primo logo, si sceglie un font quasi da quaderno delle scuole elementari (non a caso). Spicca il colore rosso - un sottile richiamo alla romanità – e un pay-off che più chiaro di così è impossibile: Semplicità alla romana.

Il (nuovo) menu

La garanzia è quella di una proposta di livello che non dipende dai singoli pizzaioli o dalla specifica sede. Una proposta che è stata possibile grazie ad un lavoro costante fatto di ricerca e ad una formazione attenta di tutta la squadra. A L’Elementare troverete la pizza romana, quella sottile, genuina, senza sovrastrutture e troppi fronzoli. Nessuna pizza gourmet, ma di certo tanta pizza buona, semplice e soprattutto priva di filtri e di fumo negli occhi. Per Mirko la pizza è essenzialità, ma soprattutto ricordo e rispetto. 

Elementare - Trastevere - Barefoodinrome (3)-2

Foto IG @Barefoodinrome

Le pizze de L’Elementare, infatti, sono generalmente preparate con al massimo tre ingredienti base. Al morso penserete subito alla pizza romana, quella "di una volta”, ma naturalmente con un pizzico di innovazione data da tecniche e scelte contemporanee. Un prodotto studiato, migliorato, seppur nel solco delle memorie gustative. 24 le ore di lievitazione, pochissimo lievito, farine di alta qualità (poco raffinate e a basso contenuto proteico) provenienti da un molino marchigiano.

Elementare - Trastevere - Barefoodinrome (5)-2

Foto IG @Barefoodinrome

La nuova carta non cambierà più ogni mese (com’è stato fatto fino ad oggi), ma varierà in base alle stagioni. I grandi classici resteranno, mentre la proposta delle pizze e dei fritti ‘speciali’ verrà aggiornata man mano. Una rotazione anche per quanto riguarda la proposta delle birre artigianali, coprotagoniste assolute del menu, con la novità di un pairing consigliato già presente in carta.

Le pizze

Circa 20 pizze in carta, suddivise in Rosse, Bianche e Le Speciali che, per questo primo nuovo menu autunnale, sono: Pollo e Patate con base fiordilatte, patate al forno con aglio e rosmarino, sfilacci di pollo alla cacciatora, olive taggiasche e fondo di cottura, la pizza Fave e Cicoria con purè di fave secche, cicoria ripassata, pomodorini semidry, mandorle tostate, pecorino, e ancora, quella che è chiamara Zucca di Bosco con fiordilatte, funghi misti trifolati, zucca e cipolla arrostite, caprino, mentuccia, e infine l'Agnello Cacio e Ova a base di fiordilatte, ragù di agnello, crema inglese a base di tuorlo d’uovo e pecorino, pecorino grattugiato. E poi le classiche: Capricciosa, Bufala e Reggiano, Boscaiola, Crostino...e ancora tante altre. I prezzi sono davvero popolari per un prodotto così di livello. Si va dai 6 agli 11 euro per le pizze classiche bianche, dai 6 ai 12 per le classiche rosse e tra i 12 e i 14 euro per le speciali. 

Elementare - Trastevere - Barefoodinrome (6)-2 Foto IG @Barefoodinrome

Un capitolo a parte per la nuova Pizza al Volo. Una pizza da passeggio (che non è la pizza al taglio), pensata per essere acquistata “alla finestra” e gustata mentre ci si perde per i vicoli di Trastevere. E' disponibile anche al piatto con ordinazione al tavolo, ma pur sempre da mangiare con le mani. Una pizza romana tonda ripiegata più volte su sé stessa e farcita con ricette di cucina della romanità. Uno street food 100% romano che vede, per il mese di ottobre, sfornare pizze come quella con Bollito alla picchiapò in salsa verde e quella con Trippa alla romana, pecorino e menta

11.La Pizza al Volo_L'Elementare Trastevere_ph Alberto Blasetti-2

Foto @L'Elementare Trastevere - Alberto Blasetti

I Fritti

Il motto de L'Elementare è “In amor vince chi frigge”. E' scritto proprio su una delle pareti del locale. Supplì al telefono, crocchette di patate, ma anche supplì di pasta come quello con il tonnarello cacio e pepe, di parmigiana di melanzane, di lasagna e… di tutto ciò che si può friggere, con una sezione special di proposte stagionali. In questo periodo infatti troverete i Supplì radicchio, guanciale e pecorino, la Crocchetta di patate ‘zia Elvira’, le Tagliatelle con porcini e le Pappardelle al ragù di cinghiale.

Elementare - Trastevere - Barefoodinrome (11)-2

Foto IG @Barefoodinrome

Croccanti è dire poco: la panatura è semplice, acqua e farina, rigorosamente senza uovo e mai doppia. Sull’olio per friggere qualcosa va detto: a L’Elementare hanno scelto un olio di girasole alto-oleico: stessa struttura molecolare dell’olio evo ma con un sapore neutro scelto per non invadere i sapori. Il prezzo per gli antipasti va dai 2 ai 3,50 euro. 

Le birre

Le birre artigianali sono le co-protagoniste insieme alle pizze. Lo capite bene già dall’ingresso dove un lungo bancone accoglie le file di spine. Una seleziona curata da Natural Born Drinkers di Federico Feliziani insieme a Manuele Colonna del Ma Che Siete Venuti a fa (il gotha della birra artigianale a Roma che si trova proprio di fronte, a pochi passi di distanza da L’Elementare), che vede in prima linea le birre di artigiani laziali con 10 spine dedicate più altre Ospiti a rotazione (italiane e straniere). Completano l’offerta le birre artigianali in lattina e una nutritissima cantina di vintage e birre acide o da dessert, nonché una selezione di vini naturali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizza romana a Trastevere: RomaToday assaggia il nuovo menù de L'Elementare

RomaToday è in caricamento