rotate-mobile
De Magna e beve

Lele Usai contro la food blogger che vuole mangiare gratis: "Pagherete il conto come tutti i nostri ospiti"

Lo chef de Il Tino ha pubblicato su Facebook la mail ricevuta da una food blogger

"Siamo proprio messi male....". Scrive così, in un post su Facebook, Lele Usai, chef dei ristoranti Il Tino e Quarantunododici a Fiumicino. La frase scocciata si riferisce ad una mail ricevuta da parte di una food blogger - tale Paola - che chiede di mangiare gratis in cambio di un po' di pubblicità.

"Mi chiamo ...., sono una blogger professionista e fondatrice...., l'unica community al femminile in Italia per blogger in viaggio. Con un gruppo composto da 5-7 blogger (numero preciso da confermare) faremo una visita guidata al sito archeologico di Ostia Antica e al Museo delle Navi Romane di Fiumicino", si legge nella mail scritta dalla blogger, che Lele Usai ha pubblicato sui social omettendo il mittente.

"Vi scrivo - si legge ancora - per proporvi una collaborazione venerdì 10 febbraio visto che siete in zona. In cambio della vostra ospitalità offriamo promozione attraverso i profili social delle singole partecipanti e della community, oltre a citarvi tra le attività del tour sul magazine e sui nostri blog, da cui i prossimi turisti a Ostia prenderanno spunto per i loro itinerari".

Pronta e diretta la risposta dello chef Lele Usai, che alla food blogger di nome Paola (non si conoscono altri dettagli) ha replicato: "Se vorrete venire presso uno dei nostri ristoranti ne saremo lieti, ma sia chiaro, pagherete il conto come tutti i nostri ospiti. Questo vi consentirà anche di essere liberi quando racconterete sui vostri canali l'esperienza fatta da noi. Si chiama onestà intellettuale senza conflitti d'interesse", specifica lo chef stellato, che poi fa presente alla food blogger di aver visionato la sua pagina Instagram, notando di avere il doppio dei suoi followers, per sottolineare ulteriormente come non sia lui ad avere bisogno di pubblicità.

Un'ulteriore denuncia, dunque, alla categoria dei food blogger che questa volta arriva da uno degli chef più premiati della scena romana e italiana. A sollevare un polverone alcune settimane fa, era già stato, infatti, Franchino Er Criminale che nel video "Marchette Criminali" aveva attaccato il food porn e i food influencer. La questione era poi stata ripresa da Repubblica che aveva parlato addirittura di un "racket" dei food blogger. Una matassa che invece di sbrogliarsi mostra sempre più nodi e grovigli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lele Usai contro la food blogger che vuole mangiare gratis: "Pagherete il conto come tutti i nostri ospiti"

RomaToday è in caricamento