Pranzo su Trinità dei Monti: lo "stellato" risponde al Covid aprendo nel weekend

Il ristorante di Trinità dei Monti, con un panorama unico su Roma, aprirà a pranzo il sabato e la domenica

Non c'è tempo da perdere, è tempo di riorganizzarsi per poter lavorare e offrire un servizio al cliente, nonostante le restrizioni che l'ultimo dpcm impone. Vale anche per Roberto Wirth, proprietario e General manager dell’Hotel Hassler, che ha deciso di affrontare questo momento storico aprendo il ristorante Imàgo all'interno del lussuoso hotel della Capitale a pranzo nei giorni di sabato e domenica, dalle 12,30 alle 18. 

“I tempi che stiamo vivendo – spiega Roberto Wirth - sono difficili da interpretare ma l’Hassler, forte della sua lunga storia, è qui per offrire sempre l’eccellenza. Così, con lo chef Andrea Antonini ho deciso di aprire le bellezze di Imàgo all’ora di pranzo del fine settimana, perché sia sempre un’emozione arrivare qui e rimirare la meravigliosa Roma. Durante la settimana, l’Hassler Bistrot e il Palazzetto, guidati dallo chef Marcello Romano, saranno aperti fino alle 18.00 e proseguirà il loro cammino gastronomico tra i profumi di stagione. L’Hassler è sempre pronto ad accogliervi!”.

Una nuova e inedita veste, quella che il ristorante a picco su piazza di Spagna e Trinità dei Monti assumerà da oggi in poi, dando modo, per la prima volta nella stagione autunnale, ai clienti, di pranzare, fare una pausa thè o caffè con una vista mozzafiato sulla Città Eterna.

Roma si lascerà guardare, mentre sul tavolo arriveranno i piatti del menu stagionale dello chef Antonini. Imàgo ha appena ricevuto il riconoscimento delle 3 Forchette dalla Guida Ristoranti del Gambero Rosso di Roma 2021, entrando nell’empireo della cucina italiana.

La nuova fascia diurna sarà caratterizza dal menu autunnale articolato in una proposta à la carte o guidata in un percorso degustazione da 3 o 6 portate. Ciascuna voce del menu è tripartita e si inizia con l’entrée che si divide in vegetariana, di mare o di carne, a cui seguono i tre primi come i Ravioli, scampi, cime di rapa e limone, gli Spaghetti con vongole, cetrioli di mare e pomodoro o il Risotto porcini, nocciole e fegati. Tra i secondi immancabile il Piccione nella versione invernale con camomilla 2.0, un signature di Antonini, il Coniglio alla cacciatora e il Branzino, funghi, alghe e tartufi. I dessert rappresentano un po’ un dolce del ricordo, perfetti per concludere in dolcezza il pranzo: c’è una Millefoglie, grano saraceno e more selvatiche, e ancora Ricotta, pere e cioccolato oppure la Torta della nonna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento