De Magna e beve

Il delivery cambia il modo di fare la pizza: creato impasto ad hoc per la consegna a domicilio

E' Marco Quintili a studiare un impasto capace di servire a casa la stessa pizza che i romani avrebbero mangiato in pizzeria

Una delle pizze de I Quintili

Delivery, una parola che è entrata nella quotidianità di ristoratori e clienti più o meno un anno fa. La consegna a domicilio - insieme all'asporto - si è infatti rivelata l'unica strada percorribile in tempi di Covid.

Con i ristoranti chiusi, l'impossibilità di aprire le porte del proprio locale, ma la voglia di portare comunque a casa dei romani qualcosa di buono, per regalare un momento di piacevolezza e sopravvivere alla crisi, il delivery è diventata una parola chiave.

Le pizzerie erano tra le più abituate - già pre-Covid - a questo tipo di servizio che, però, dall'inizio della pandemia ad oggi, si è notevolmente incrementato, richiedendo maggiore attenzione e nuove idee.

Il piacere di uscire il venerdì sera o nel weekend per andare a mangiare una pizza con il partner, con gli amici, con la famiglia è stato infatti sostituito da un nuovo iter: connessione ad internet, accesso al sito o all'app della propria pizzeria del cuore o delle principali piattaforme delivery e prenotazione di pizza, fritti e tanto altro, da ricevere comodamente a casa.

L'impasto creato per la pizza a domicilio

Una sfida che, in alcuni casi, ha stimolato la creatività e la voglia di studiare un format ad hoc per la consegna a domicilio.

"Mangiare una pizza a casa come in pizzeria" è stato ad esempio l'obiettivo di Marco Quintili, patron e pizzaiolo della pizzeria I Quintili con sede a Furio Camillo e Tor Bella Monaca. Il pizzaiolo campano ha messo a punto un impasto particolare, in grado di portare nelle case dei romani una pizza impeccabile (come quella che avrebbero mangiato in pizzeria).

"Abbiamo fatto un grande lavoro - racconta Marco Quintili - ed un lungo studio nell’ultimo anno, per rendere eccellente il servizio di delivery. Questa impresa è stata resa possibile grazie a un impasto pensato su misura e l’impiego dello stesso personale della pizzeria per consegnare direttamente l’ordine, affinché ci sia un servizio il più familiare possibile per i nostri clienti. Il periodo così complicato non ha affatto fermato la nostra creatività e la nostra voglia di sperimentare”.

Le pizze classiche, come la Bufalina, con filetti di pomodoro San Marzano, mozzarella di bufala e basilico oppure la Salsiccia e Friarielli e la “gamma delle marinare”, insieme a tutte le novità nel menù stagionale sono state concepite con questo speciale impasto, ad hoc per il delivery. 

A queste si aggiungono le frittatine, le crocchette, la pizza fritta, simbolo dello street food campano e altre prelibatezze per cui la pizzeria I Quintili si è già fatta conoscere nella Capitale.

"Siamo soddisfatti del lavoro che abbiamo pensato appositamente per i nostri clienti - conclude Quintili - servire una pizza che arrivi a casa come in pizzeria è diventata la nostra mission. Stiamo già lavorando ad un menu particolare per la riapertura al pubblico, che si preannuncia ricco di novità”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il delivery cambia il modo di fare la pizza: creato impasto ad hoc per la consegna a domicilio

RomaToday è in caricamento