rotate-mobile
De Magna e beve San Giovanni / Via Gallia, 170

"Hermanos", pizza romana e piatti degli Incas si fondono all'Appio Latino

Una nuova apertura in via Gallia che porta in scena la fratellanza in cucina

"Hermano's chicken&pizza", una nuova insegna si è accesa all'Appio Latino, in via Gallia 170. Cocina peruana e pizza al taglio romana, un bel mix che mette in scena la fratellanza ai fornelli.

L'idea è di Amedeo Di Pasqua - non nuovo a progetti nella Capitale - food manager con esperienze importanti nel comparto della ristorazione e nel settore pizza con le storiche collaborazioni con due big del calibro di Gabriele Bonci e Angelo Iezzi. Due culture che si contaminano grazie all’estro fusion del 31enne promettente chef peruviano Angelo Zuniga Bullon.

"Ramen Lab", primo laboratorio di noodles giapponesi inaugura a Roma

Una sperimentazione, lanciata in piena pandemia, che non spariglia il concetto di tradizione perché la pizza al taglio, a Roma, è ormai parte della storia di questa città. “Come romanità comanda – spiega Di Pasqua - sul bancone di Hermano’s non mancano teglie con pizza rossa bassa scrocchiarella, e declinazioni più strong come radicchio e toma piemontese, patate carciofi e ricotta, arance e olive nere. E questo ci permette di accogliere e farcire le nostre pizze anche con le primizie peruviane. E viceversa”.

La scommessa di Hermano’s punta a valorizzare anche i piatti della terra degli Incas. Dall'aji de gallina crema densa a base di carne di gallina sbriciolata e bollita in brodo e pane inumidito al pollo alla brasa, marinato con birra e spezie per una notte e cotto in forno. E ancora il salchipapas, che bene si presta come streetfood, salsicce e patate che vengono fritte insieme e condite con salse abbondanti; riso fritto arroz chaufa che viene realizzato in diverse varianti utilizzando verdure di stagione. Proposta interessante è la papa rellena, patata ripiena che da Hermano’s viene infarcita con la nduja di Spilinga. Molte delle salse utilizzate vengono sui piatti vengono realizzate dallo chef Zuniga Bullon, mentre la farina utilizzata per la pizza proviene esclusivamente da micro mulini italiani artigianali, quindi farine lavorate a pietra lavica di ‘tipo 1’, poi acqua, Evo e pochissimo lievito. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hermanos", pizza romana e piatti degli Incas si fondono all'Appio Latino

RomaToday è in caricamento