Foodora arriva a Roma

Al via da oggi il servizio di food delivery nato in Germania e famoso in tutto il mondo: si può ordinare online da oltre 100 ristoranti partner selezionati. Il servizio sarà inizialmente disponibile nel Centro Storico e nei quartieri Parioli, Prati e Flaminio

Foodora , tra i leader nel food delivery a livello mondiale e già operativa in Italia da oltre un anno a Milano e Torino, arriva a Roma con oltre 100 ristoranti partner , ubicati nella zona del Centro Storico e nei quartieri Parioli, Prati e Flaminio. 

“Roma è una città che non poteva mancare nella nostra offerta, oltre a rappresentare un tassello centrale nella strategia di c rescita in Italia”, affermano Gianluca Cocco e Matteo Lentini, co-Managing Director di foodora in Italia. “ Siamo pronti a cogliere tutte le opportunità e le sfide che una città come Roma ci presenta, convinti come siamo che anche qui la richiesta di ricevere i propri piatti preferiti direttamente a casa o in ufficio sia destinata ad esplodere, come già accaduto in altre metropoli a livello mondiale e in città come Milano e Torino. Per questo motivo contiamo di crescere molto rapidamente nei prossimi mesi, affermando il modello di business di foodora e affiancando in tempi brevi alle attuali zone servite anche altri quartieri.”

I clienti possono ordinare online i piatti dei loro ristoranti preferiti e farseli recapitare presso la loro abitazione o presso il loro ufficio, in media entro una finestra temporale di 35 minuti dal momento della ricezione dell’ordine. L’ordine viene effettuato, previa registrazione dell’utente, tramite il sito www.foodora.it oppure tramite l’applicazione disponibile su smartphone (iOS e Android) e tablet. 

Per le consegne, al momento foodora si avvale di una flotta di circa 50 rider indipendenti, fattorini dotati di giacche, caschi e box termici rosa, che si prevede possano triplicare entro la primavera 2017. Viste le caratteristiche della viabilità della città, i rider si muoveranno sia con moto e scooter sia in bicicletta, mezzo prevalentemente utilizzato invece a Milano e Torino. 

Il servizio prevede il coinvolgimento, in questa fase iniziale, di oltre 100 ristoranti partner, ubicati nella zona del Centro e nei quartieri Parioli, Prati e Flaminio. In particolare sarà possibile ordinare i burger dell’ Hamburgheria di Eataly e di Open Baladin , il sushi di Jinjà e Kombu , lo street food di Nonna Lia , e il gelato o la cioccolata di Grom , solo per fare alcuni esempi.

La selezione dei ristoranti partner è avvenuta sulla base di criteri selettivi stringenti, orientati all’offerta di prodotti di qualità e con menù spesso creati ad-hoc per il servizio di delivery , proprio per garantire un livello di servizio elevato e un’esperienza positiva per tutti gli amanti del buon cibo. La disponibilità dei ristoranti viene proposta online al cliente per prossimità e per tipologia di cucina, in diverse fasce orarie d’apertura. A Roma inizialmente il servizio sarà
disponibile durante le ore del pranzo e della cena. 

Come nelle altre città in cui il servizio è già disponibile, i ristoranti partner di foodora a Roma comprendono diverse tipologie di cucina, quali sushi, pizza, hamburger, etnico, con una particolare attenzione alle principali tendenze del momento, quali specialità di street food e healthy food.

Il costo per la consegna è di 2,90 euro, con un ordine minimo di 10 euro, e il pagamento avviene digitalmente, in fase di chiusura dell’ordine, tramite carta di credito e piattaforma PayPal.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento