rotate-mobile
De Magna e beve

Frappe, castagnole e non solo: quali sono i dolci tipici del Carnevale romano

Ecco le leccornie che proprio non possono mancare nelle case dei romani a Carnevale

Le origini del Carnevale romano sono molto antiche e risalgono addirittura ai Saturnali, ciclo di festività religiose dell'Antica Roma, dedicate all'insediamento nel tempio del titano Saturno e alla mitica età dell'oro. Festività caratterizzate da divertimento, balli, sacrifici, riti orgiastici e maschere, appunto.

Da allora e nei secoli la tradizione del Carnevale è stata tramandata, rimanendo particolarmente folkloristica in alcuni borghi del Lazio, come a Frascati, Ronciglione, Poggio Mirteto per fare qualche esempio.

Anche a Roma, però, i festeggiamenti non mancano - escludendo questo periodo in cui tutte le manifestazioni sono vietate dal Covid - e, anche se alcune maschere caratteristiche sono andate perse nel tempo, i romani sono ancora particolarmente legati ai dolci del Carnevale. 

Carnevale 2022: quando inizia e quando finisce

I dolci di Carnevale secondo la tradizione romana

Antichissima è la loro tradizione, le pasticcerie e i forni ne hanno cabaret pieni in questo periodo dell'anno e anche nelle case i forni e i fornelli di accendono per friggere e cuocere le leccornie carnevalesche che mettono d'accordo grandi e piccini. Le ricette dei dolciumi tipici del Carnevale romano, infatti, sono semplici da preparare anche in casa. 

Frappe, castagnole, ravioli. Sono questi i tipici dolci del Carnevale romano. Buoni, fritti secondo tradizione, ma riproposti anche al forno e in versioni più light ma comunque deliziose. Vediamo nel dettaglio ricette e caratteristiche dei dolci da secoli simbolo della cucina romana.

Le frappe

Le frappe sono quelle sottili striscioline, fragranti e leggerissime, ricoperte di candido zucchero a velo. Nel tempo sono state inventate alcune varianti: la frappa, infatti, nasce fritta ma nel tempo è stata riproposta anche al forno. Un'alternativa altrettando fragrante e buona ma meno grassa. Le frappe, inoltre si trovano aromatizzate alla vaniglia, a vari liquori o ricoperte di cioccolato.

Le castagnole

Le castagnole sono le tipiche palline di pasta fritta, soffici, lievitate e ricoperte di zucchero semolato. Nel tempo anche questo dolce tipico del Carnevale ha trovato interessanti varianti nel ripieno. Da semplice, realizzata con sola pasta, infatti, è stata riempita di crema pasticcera, ricotta o cioccolato.

I ravioli

Infine, sua maestà i ravioli. Un dolce meno noto di frappe e castagnole ma che merita di essere assaggiato. I ravioli sono dei dolci fritti e ripieni di cioccolato, ricotta e a volte cannella. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frappe, castagnole e non solo: quali sono i dolci tipici del Carnevale romano

RomaToday è in caricamento