rotate-mobile
De Magna e beve Farnesina / Via Flaminia, 525

Diego Vitagliano apre a Roma: pizza napoletana contemporanea e incursioni romane

#nuoveaperture | Il quarto locale del pluripremiato pizzaiolo sta per aprire in zona Corso Francia

L'anno inizia con un'importante novità per gli amanti della pizza. Diego Vitagliano, pizzaiolo napoletano pluripremiato, approda nella Capitale.

La sua prima pizzeria romana aprirà i primi giorni di febbraio in via Flaminia 525 (zona Corso Francia). Si tratta della quarta apertura di Diego Vitagliano, che si aggiunge ai due storici locali di Napoli e Pozzuoli e a quello aperto a Doha (in Qatar) in occasione degli ultimi mondiali di calcio appena conclusi. Nel nuovo locale, spazio anche al senza glutine, alla mixology e a un po’ di romanità. 

"Approdare nella capitale per me è un vero onore – ha dichiarato Diego Vitagliano – e volevo farlo proprio ad inizio anno per far partire alla grande questo 2023. Sono appena rientrato da Doha dove ho ricevuto tanto amore dai qatarioti e dalle persone provenienti da tutto il mondo che si trovavano là per seguire le partite dei mondiali di calcio e che ne hanno approfittato per provare la mia pizza. Ora era arrivato il momento di accontentare anche i romani: è da diversi anni che mi chiedono ‘Diego, quando vieni a Roma?!’. Ecco, ora ci siamo! Porterò tanta Napoli, perché per me far conoscere la pizza napoletana in Italia e nel mondo è una vera missione, ma non mancherà un po’ di tradizione romana”. 

Il menu di Diego Vitagliano a Roma

Vitagliano porterà nella Capitale la sua pizza napoletana contemporanea, con il cornicione pronunciato, leggera e altamente digeribile, morbida con un po’ di croccantezza, realizzata con un impasto indiretto con prefermento di tipo 1 bio, una lievitazione di 36 ore, alta idratazione e un bassissimo quantitativo di sale. Il menu, sempre costruito intorno a materie prime stagionali selezionate con grande cura, è principalmente basato sulla tradizione, ma non mancano incursioni più moderne e rivisitazioni.

Il pizzaiolo ( terzo classificato nella 50 Top Pizza Italia 2022, quinto nella 50 Top Pizza World 2022, nonché 3 Spicchi Gambero Rosso 2023 e miglior pizzeria del mondo 2022 per Big 7 Travel 2022) propone un menu simile a quello delle sue pizzerie campane, ma con qualche incursione romana, come il supplì o la "pizza rustichella", simile ad una pizza tonda romana crunchy. Presenti anche l’impasto croccante (una pizza croccante tonda cotta alla pala) e la celebre pizza senza glutine firmata dal pizzaiolo napoletano, davvero difficile da distinguere da quella con impasto tradizionale, realizzata all’interno di un’area asettica e con forno appositamente dedicato. 

Pizza Margherita di Diego Vitagliano

L'inaugurazione di Diego Vitagliano a Roma

Il pizzaiolo ha annunciato che l'apertura della sua prima pizzeria romana sarà una vera festa e che resterà nel locale in zona Corso Francia per tutto il mese di febbraio per seguire da vicino l’avviamento del nuovo locale insieme al suo team. Le sue visite si ripeteranno, poi, periodicamente per coordinare il lavoro della squadra capitolina. 

La nuova pizzeria di Diego Vitagliano a Roma occuperà interamente un grande palazzo cielo terra su due livelli. Al piano terra un’ampia sala con al centro un grande bancone con isola bar e un giardino di 150 coperti (ideale anche nei mesi meno caldi grazie al riscaldamento mediante funghi e una copertura superiore); al primo piano un’altra grande sala e una splendida terrazza, per un totale di 650 mq e 320 coperti (metà interni è metà esterni). Nel complesso un locale contemporaneo, dagli interni moderni e accoglienti e dai colori pastello, che comunica il calore di una pizzeria unendo però lo stile di uno spazio elegante perfetto anche per un aperitivo o una cena più glam. 

La pizzeria di Diego Vitagliano a Roma sarà aperta tutti i giorni a pranzo, per l’aperitivo e a cena fino alle 24.

La pizzeria di Diego Vitagliano a Roma

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diego Vitagliano apre a Roma: pizza napoletana contemporanea e incursioni romane

RomaToday è in caricamento