rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
De Magna e beve

La top 10 delle carbonare più stravaganti (e dove mangiarle)

In occasione del #CarbonaraDay 2023 ecco la lista degli estremisti della carbonara nel mondo

La carbonara non si tocca. Sono in tanti a pensarla così, soprattutto a Roma. Il primo piatto della cucina romana, tra i più amati al mondo, è una ricetta sacra. Eppure in tanti, nel mondo, la ripropongono e stravolgono in maniera singolare, per non dire inconcepibile.

L'ultima carbonara a far infuriare la rete è stata quella al pomodoro pubblicata dal New York Times e, in occasione del 7° Carbonara Day - che si festeggia il 6 aprile con una maratona sui social - L'Unione Italiana Food ha stilato l'elenco delle 10 carbonare più estreme, di quelle stravaganze che fanno rabbrividire i romani e tutti gli amanti del tradizionale piatto noto in tutto il mondo.

Le 10 migliori carbonare di Roma

Le 10 carbonare più strane del mondo

Gli estremisti della carbonara spaziano dall'audace, al gourmet, allo scriteriato: dal Kenya arriva la "no cream” Carbonara, mentre è indiana la Almost Carbonara, che toglie l'uovo ma aggiunge broccoli, mais, latte di soia e salmone scottato. Dalla Francia, dove 7 anni fa partì il carbonara-gate, la propongono col prosciutto (ma l'uovo è stracciato). Gli scienziati del CERN, in Svizzera, la mangiano con pancetta bollita e contorno di verdure grigliate, e la pasta sembra irrimediabilmente scotta… dal Texas arriva la Udon Carbonara, dal Delaware la variante Paleo, zucchine e cipolla, ma senza formaggio e uova… e con pasta di farina di kassava. In Missouri la preparano con pancetta, scalogno e bacon croccante, in Florida con le capesante. Dall'Italia arriva la variante al pistacchio e burro, mentre il primato degli orrori arriva dalla California, come la carbonara con cavoletti di bruxelles viene servita con pane all'aglio, pollo e gamberi.

Oltre alle carbonare degli estremisti la ricerca dei pastai italiani ha fatto emergere che il 36% delle carbonare sono "sbagliate", tanto che è un po' azzardato chiamare "carbonare" e che vivono prettamente all'estero. Il 61% delle preparazioni restano fedeli alla purista #TheRealCarbonara o aggiungono ingredienti e variazioni sul tema accettabili (4%). A questo proposito i pastai ricordano che, secondo la tradizione condivisa, infatti, la ricetta originale è composta dal "quintetto di solisti" pasta, uovo, pecorino, guanciale, pepe, che esperti e chef più o meno autorevoli, in mancanza di documenti inoppugnabili, ritengono oggi gli unici ingredienti ammessi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La top 10 delle carbonare più stravaganti (e dove mangiarle)

RomaToday è in caricamento