Sabato, 31 Luglio 2021
De Magna e beve Centro Storico / Piazza Navona, 79

L'estate di "Camillo" a Piazza Navona: sapori del mondo e cocktail list "con vista"

Continua l'evoluzione di Camillo a Piazza Navona dal 1890. World Food e Nio Cocktail inaugurano questa speciale estate romana

Camillo sta continuando il suo percorso e la sua evoluzione, influenzando e cambiando l’offerta ristorativa in una delle piazze più importanti del mondo. Dopo essere stato il precursore e l’esempio a cui, fortunatamente, altri ristoranti su Piazza Navona hanno attinto per modificare un’offerta ormai non più contemporanea, Camillo fa un ulteriore passo per perfezionare la sua proposta. 

Il locale infatti, ad oggi celeberrimo per i drink e gli hamburger “con vista” in grado di riportare i romani a Piazza Navona, punta con forza sulla propria cucina e propone da qualche giorno un menu rivoluzionato, per un’offerta maggiormente importante sia per il pranzo che per la cena. E a completare l’offerta è arrivato il brand icona dei cocktail ready to drink: NIO Cocktails. Abbiamo selezionato una cocktail list resa ancora più esclusiva da 3 ricette firmate Patrick Pistolesi: un onore poter far parte dei selezionatissimi locali che possono disporre di questi cocktail, miscelati in Italia, con solo ingredienti premium tutto in un packaging 100% riciclabile. Una esperienza di alta mixology da vivere con noi in Piazza o da asporto ovunque si voglia. 

Tommaso e Filippo De Sanctis, proprietari del ristorante assieme al padre Enrico, hanno raccolto il meglio dei loro viaggi in giro per il mondo e hanno sintetizzato un menu “world food” che combina, come nella musica - arte senza confini - gusti e sapori da tutte le parti del mondo. Con l’aiuto dell’amico e chef Cristiano Catapano, Camillo a Piazza Navona dal 1890 propone ad oggi quattro grandi classici della cucina italiana e romana (pasta al pomodoro, carbonara, amatriciana e cacio e pepe), una bizzarra e divertente pasta “avvongole” (con utilizzo di clorofilla e spirulina) e due piatti dal retrogusto del Sol Levante: il freschissimo Mazemen tonno e pomodoro (un ramen senza brodo, con spaghetti fatti in casa e servito a temperatura ambiente) e gli strozzapreti Umami Bomb, con il gusto intenso del fondo di verdure e miso, con aggiunta di carote arrostite e rucola. A terminare la fusion nipponica anche il Bento Box, realizzato al momento, per garantire a chiunque un pasto da consumare lungo le strade del centro di Roma. 

La selezione di panini, con utilizzo di differenti pani rigorosamente fatti in casa, così come i sottaceti, sottoli, salse e fermentati, aumenta: oltre all’iconico “Hamburger”, semplice con insalata, ketchup e cetriolini sottaceto, e alla sua variante con il bacon, Tommaso ha realizzato un vero e proprio giro del mondo a portata di mano: il vegetariano Beyond Burger (amato anche dai carnivori), il bao ripieno di insalata Caesar Marco Pol(L)o, il Costolettburger con costine di maiale cotte a bassa temperatura e il Bao Bun, bao ripieno di pancia di maiale e golose salse giapponesi. 

L’aperitivo e il dopocena di Camillo - oltre alla proposta di NIO Cocktails - si evolvono anche sul versante food: ai fritti già noti, vengono aggiunti La Supplente, cubo di lasagna impanata e fritta, e il Chill Pop, peperoncino dolce ripieno di formaggio fresco e ‘nduja. Camillo compie quindi un ulteriore passo in avanti nel perfezionamento del suo percorso, sicuro che la cosa più importante sia sempre quello di trovare sempre più romani a godere e fruire di una piazza che da troppi troppi anni li ha visti distanti. Nei prossimi mesi ci saranno ulteriori novità: Camillo è un ristorante in continua evoluzione, costantemente orientato al cambiamento e alla ricerca della contemporaneità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'estate di "Camillo" a Piazza Navona: sapori del mondo e cocktail list "con vista"

RomaToday è in caricamento