rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
De Magna e beve

Boca Burger, a Roma apre un "fast food futuristico"

#nuoveaperture | Si realizza il sogno pop di uno chef romano

“Ho passato una vita tra ristoranti stellati e fine dining ma so che conquisterò il mondo con un hamburger. Era questo il mio motto e lo è tutt’ora!”. Questa è la filosofia di Valerio Esse, chef di due rinomati ristoranti di Ponte Milvio (Nojo e Jerò), che lo scorso settembre, ha aperto Boca Burger in Via Catania 38, nei pressi di Piazzale delle Province.

Un hamburger che guarda al futuro, un viaggio nel tempo, con particolare attenzione alla genuinità delle materie prime. La carne arriva tutti i giorni da una storica macelleria di Campo de' Fiori, le salse sono di produzione propria, la frutta e la verdura arriva dal mercato di Fondi.

L'idea di "Futuro" di Valerio Esse, dunque, è in realtà un salto nel passato: andare dal macellaio di fiducia o al mercato per scovare il meglio che c’è.

I panini saranno ospiti fissi dell’hamburgeria romana: il Green Hottie (soffice bun, doppio burger di manzo 100% italiano, doppio cheddar, yellow sauce, jalapenos, cipolla croccante) o Carmelo (soffice bun, burger di pollo italiano panato, white sauce e cetrioli). Da settembre, invece, il menu avrà delle contaminazioni europee e anche asiatiche.

“Seppur con delle novità - rassicura lo chef - la nostra proposta rimarrà sempre fedele al concept iniziale. Il nostro intento sarà sicuramente quello di giocare con ingredienti di facile lettura che possano essere inseriti in un organico di fast food. Provare per credere!”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boca Burger, a Roma apre un "fast food futuristico"

RomaToday è in caricamento