Apre "Anvedi", nuovo ristorante-pizzeria di quartiere: romanità e stupore nel piatto

Un luogo il dove sentirsi liberi di ordinare letteralmente "un secchio de crocchette", o "na cofana da mezzo chilo di pasta"

Una nuova apertura, molto romana, arriva nella Capitale dal prossimo 7 ottobre. E' Anvedi. Il nome fa subito simpatia e vuole esprimere romanità e stupore, per il palato.

Anvedi è l’effetto che fa una pizza gigante quando arriva a tavola. È la cucina di nonna proiettata nel nuovo millennio. È il ritorno del ristorante-pizzeria di quartiere in un mondo fatto di Bistrot. Anvedi è un posto per tutti e per tutte le occasioni, dove andare anche quando, semplicemente, non si ha voglia di cucinare a casa. Qui si parla la lingua di ogni giorno e, senza giri di parole, si riscopre l’emozione genuina di ritrovarsi davanti ad un bel piatto di fettuccine fumanti, rigorosamente fatte a mano. 

Prende vita il progetto di quattro imprenditori – già alla guida di locali appartenenti a una famosa catena– che affidano la cucina ad Andrea Becattini, eclettico chef romano con alle spalle un’esperienza trasversale in grado di unire tradizione ed innovazione.

La scelta - mirata - è di partire dalla periferia (zona Casal Palocco), con un locale di oltre 350 mq tra sale interne, veranda e spazio esterno, che mette d’accordo davvero tutti.

SNM_3447-2

Un ristorante-pizzeria di nuova generazione, pensato per diventare presto catena, che mantiene tutte le caratteristiche dei locali di quartiere in termini di rapporto qualità-quantità-prezzo, puntando sull’effetto sorpresa: piatti colorati, abbondanti, succulenti e a volte esagerati, rompono il rigore tradizionale e ripropongono ricette di un tempo in una veste mai vista prima.

Anvedi è il luogo dove sentirsi liberi di ordinare letteralmente “un secchio de crocchette”, o “na cofana” da mezzo chilo di pasta.  Qui ristorazione e divertimento vanno di pari passo: il menu e l’atmosfera goliardica sono un invito a sedersi e sentirsi a proprio agio, respirando una romanità mai forzata, ma spensierata e autentica. Le colonne portanti sono la pizza romana: fine, croccante e ovviamente extra large, proposta anche in versione senza glutine; e la pasta d’eccellenza  di Mauro Secondi con scelta tra Tonnarelli e Maccheroni.

In mezzo agli evergreen come il Tagliere Burino e l’abbondante Fritto Misto, spiccano proposte esplosive come le bombe alla romana, delle vere e proprie bombe fritte ripiene di sughi della tradizione o “Anvedi che fiore”, un fiore di zucca ripieno di baccalà mantecato.

Per i carnivori non mancano proposte semplici e dirette come gli arrosticini, il galletto al mattone e le bombette di saltimbocca, mentre la sezione più stravagante del menu è senz’altro “NUN FA L’AMMERICANO”, in cui si gioca con ricette pop dagli States rivisitate in chiave romana, come il Mac & Cheese alla romana, le Ribs di spuntature o il Pulled Pork Burger con salsa bbq all’amatriciana. 

Il tutto è contornato da un ambiente caldo, divertente e arricchito da frasi romanesche di tutti i giorni scritte al neon sulle pareti. La volontà è di offrire una vera e propria esperienza di comfort food in chiave moderna e appagante sotto tutti i punti di vista.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SNM_3514-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento