Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cultura

Zoomarine, cosa c'è di nuovo nella stagione 2019 2020

Tutte le novità della nuova stagione

Ecco le principali novità della stagione 2019/2020. Qui il link della conferenza di presentazione

Claudio Cecchetto direttore artistico Zoomarine

Sarà Claudio Cecchetto il direttore artistico di Zoomarine, il più grande Parco marino italiano alle porte di Roma. L’annuncio è arrivato oggi dall’amministratore delegato Renato Lenzi che con Claudio Cecchetto hanno incontrato la stampa.

Una nomina, quella di Claudio Cecchetto, che rappresenta una importante rivoluzione nell’offerta entertainment del Parco. Una sinergia costruita su un progetto a lungo termine, che inizia subito con la stagione 2019/2020 che sarà inaugurata sabato 2 marzo.

Cecchetto coordinerà gli eventi e le attività artistiche di Zoomarine per una stagione che si annuncia tra le più ricche nell’offerta dei Parchi divertimento in Italia.Claudio Cecchetto è un’icona nello spettacolo italiano ed internazionale.

Produttore discografico, disc jockey, personaggio televisivo e talent scout tra i più amati. Conduttore di svariate edizioni dei più importanti festival musicali italiani, dal Festival di Sanremo al Festivalbar, e di numerose trasmissioni musicali italiane, nel corso della sua carriera ha fondato e portato al successo Radio Deejay e Radio Capital. È conosciuto anche per essere stato il talent scout di numerosi artisti musicali e televisivi, tra cui Gerry Scotti, Jovanotti, Fiorello, Amadeus, Marco Baldini, gli 883, Sabrina Salerno, Sandy Marton, Tracy Spencer, Luca Laurenti, Marco Mazzoli, Daniele Bossari, Fabio Volo, Leonardo Pieraccioni, DJ Francesco e i Finley.

190 giorni di apertura nel calendario stagione 2019

Dopo il grande successo delle aperture straordinarie del 2018 per il periodo natalizio e per la festa di Carnevale, il 2019 di Zoomarine sarà la “stagione più lunga di sempre” con ben 190 giorni di apertura, il più ampio calendario operativo di tutti i Parchi divertimento in Italia.

Il “Giardino dei Lemuri”

Quattro famiglie di lemuri si trasferiscono a Zoomarine nella nuova area zoologica “Giardino dei Lemuri”. Da quest’anno i simpatici animaletti del Madagascar, conosciuti al grande pubblico per il successo dell’omonimo film di animazione della Dreamworks, saranno protagonisti di un percorso interattivo con il pubblico che potrà conoscere da vicino questa particolare specie di animali dai grandi occhi ipnotici e dalla lunga coda ad anelli.

La nuova pista di pattinaggio ecologica

“Zoo in pista” è la nuova attrazione permanente indoor di Zoomarine. Con una superficie di circa 200mq, la nuova pista di pattinaggio ecologica di ghiaccio sintetico consentirà a tutti gli amanti di questa disciplina sportiva di pattinare in tutta sicurezza tutto l’anno e non solamente nei mesi invernali. Con l’utilizzo di questo prodotto innovativo e all’avanguardia, Zoomarine si conferma come Parco green rispettoso dell’ambiente in quanto risparmierà l’equivalente di un consumo energetico giornaliero di 550 abitazioni.

Terra dei Draghi

Da pochi giorni nei cinema “Dragon Trainer”, terzo ed ultimo capitolo della saga dei film di animazione dedicati all’affascinante mondo dei draghi. E dal 2 marzo a Zoomarine arriva “La terra dei draghi”, il percorso tematico per bambini che rappresenterà una delle attrazioni più visitate nel 2019, un avventuroso viaggio nella fantasia sulle ali di draghi dispettosi e simpatici.

Nuova piscina

Durante la stagione 2019, Zoomarine inaugurerà una nuova grande piscina per tutta la famiglia nella spiaggia Punta Cana. Un’ampia area interattiva, immersa in un ambiente tropicale con distese di sabbia, lettini e ombrelloni, dove i genitori potranno giocare insieme ai loro bambini in tutta sicurezza con fontane, castelli, giochi d’acqua e sensoriali.

Nuovi ospiti nella voliera interattiva più grande in Italia

In una variopinta atmosfera animata da suoni e colori della natura si sviluppa un altro programma del Parco, “Avventura nella Foresta”, un percorso immersivo tra diverse specie di uccelli acquatici e tropicali.

In questa esclusiva passeggiata, i partecipanti potranno conoscere più da vicino pellicani australiani, fenicotteri minori, cigni collonero, anatre sposa, conuri del sole, pappagalli inseparabili e interagire con simpatici coniglietti.

E da quest’anno nuovi ospiti, con 2 famiglie di turachi e 2 famiglie di gru coronate.

Questo esclusivo percorso è guidato dagli addestratori e specialisti del Parco e si svolge in una voliera interattiva, all’interno della suggestiva cornice di 3 laghetti immersi nel verde.

I Me contro Te

Relazione di partnership a lungo termine per i “Me contro Te” e Zoomarine; per tutto il 2019 in esclusiva nazionale, i fidanzatini più famosi del web - Sofia Scalia e Luigi Calagna, alias Sofì e Luì – saranno presenti con frequenza al Parco per eventi, appuntamenti speciali, meet&greet con i fan e creazione di video musicali.

I famosi youtuber stanno ottenendo un clamoroso successo, con numeri da record sui social network: più di 4,5 milioni di followers, più di 2,5 milioni di iscritti al loro canale YouTube e una programmazione giornaliera che solo su YouTube si attesta sul milione di views a contenuto.

Interazione con i delfini

10 splendidi esemplari di delfino sono il vero tesoro di Zoomarine. E dallo scorso anno il Parco presenta la più importante novità nell’offerta al pubblico, l’opportunità di interazione educativa con i delfini.

Un programma che nel 2018 ha raccolto un vero e proprio boom di adesioni, un successo che si fonda sulla grandissima opportunità di conoscere da vicino, entrando in acqua sempre con l’ausilio di specialisti ed esperti addestratori, i delfini e la loro magica intelligenza.

Il valore del programma di interazione è costruito su un processo di scambio reciproco di positività, un incontro che fa bene agli animali e al pubblico veicolando messaggi di educazione e rispetto delle specie marine, ecosostenibilità nelle scelte e nei comportamenti umani, acquisizione di consapevolezza e rispetto sulla biodiversità.

Il programma di interazione con i delfini ha, inoltre, una validissima ricaduta sociale poiché Zoomarine offre ogni mese gratuitamente il progetto a bambini e famiglie in difficoltà assistiti dall’Ospedale Bambino Gesù di Roma e da altre strutture della regione Lazio, alla FIAS - Federazione Italiana Associazioni Sordi, oltre che ai piccoli ospiti dell’Associazione Salvamamme in occasione del loro compleanno.

Emozioni Educative

Prosegue “Giochiamo insieme alle foche” è un programma di interazione con foche e leoni marini, la più intima opportunità di conoscere da vicino questi splendidi e simpatici protagonisti dell’acqua.

Zoomarine ospita 5 esemplari: 3 specie di leone marino (della California, della Patagonia e del Sud Africa) e 2 specie di foca (grigia e comune).

Questa esclusiva opportunità di interazione si svolge in un’area costituita da 11 grandi vasche, per un totale di più di 3 milioni di metri cubi di acqua salata. Il programma ha una durata di 45 minuti e consente una interazione diretta con gli animali. Dopo una breve preparazione teorica, i partecipanti potranno vivere un’emozionante esperienza in acqua con i pinnipedi, accompagnati e guidati dagli addestratori e biologi del Parco.

Tutti gli ospiti, adulti e bambini, potranno immergersi nel mondo di questi fantastici animali e comprendere l’importanza della salvaguardia degli habitat di queste specie in natura.

Zoomarine, infatti, supporta da diversi anni con varie iniziative il progetto della Onlus greca MOm per la salvaguardia della foca monaca, l’unica specie presente nel Mediterraneo e ad altissimo rischio di estinzione.

Una menzione speciale al “Pronto Soccorso” del mare.

Zoomarine è da sempre molto attenta nella ricerca medico/scientifica e nella salvaguardia degli animali marini. Il Parco ha inaugurato nel 2015 il primo ed unico Centro di Recupero Tartarughe Marine del Lazio, un vero e proprio “pronto soccorso” per questi animali.

Zoomarine ha, inoltre, collaborato con la Direzione dell’Assessorato Ambiente della Regione Lazio all’istituzione di una rete regionale denominata TartaLazio per il recupero, soccorso e affidamento delle tartarughe marine. TartaLazio è una rete formata da tutti gli Enti competenti in materia di tutela dell’ambiente marino-costiero, pronto intervento in mare e tutela igienico-sanitaria: Capitanerie di Porto, Stazioni Navali della Guardia di Finanza, Ministero dell’Ambiente, ISPRA, Corpo Forestale dello Stato (Comando CITES, Az. Sanitarie Locali, Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio e Toscana, Ag. Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio, Ag. Regionale per i Parchi, le Aree Naturali Protette regionali e nazionali).

Il Centro di Primo Soccorso di Zoomarine è stato realizzato secondo le Linee Guida ISPRA 89/2013 e, grazie alla sua posizione centrale, consente di accogliere esemplari provenienti da tutto il tratto di costa laziale (327 km). Tutti i materiali utilizzati, i locali e le attrezzature garantiscono elevati standard qualitativi. La superficie totale è di 150 mq e le vasche hanno una volumetria che varia da 900 a 2.000 litri. Il personale Zoomarine altamente specializzato, dal 2006 ad oggi, è intervenuto su oltre 40 spiaggiamenti di tartarughe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zoomarine, cosa c'è di nuovo nella stagione 2019 2020

RomaToday è in caricamento