menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Instagram: @harrygrebdesign

foto Instagram: @harrygrebdesign

Zaniolo il supereroe: dopo l’infortunio è Robin sui muri di Trastevere

L'opera di Harry Greb, lo street artist che raffigurò Papa Francesco come in Kill Bill: "Dedica ad astro nascente del nostro calcio, spero diventi un 'grande' come Robin"

Nicolò Zaniolo diventa un murale. Dopo l’infortunio nella partita di campionato con la Juventus, persa dai giallorossi 2-1, il centrocampista gioiellino dell’As Roma e della Nazionale si è trasformato in un’opera di street art. 

Zaniolo diventa un murale

Zaniolo è Robin sui muri di Trastevere. Un Robin moderno e griffato quello disegnato in vicolo de’ Renzi: sul volto la classica maschera nera, sulle spalle un eccentrico mantello di Louis Vuitton. 

A raffigurarlo nei panni del personaggio dei fumetti assistente di Batman Harry Grab, il creative designer noto per aver firmato i murales che rappresentavano Papa Francesco come in Kill Bill o pronto ad un  “corpo a corpo” con Bruce Lee. Opere satiriche, immediatamente rimosse, per ironizzare sullo schiaffetto di Bergoglio sulle mani di una fedele che lo aveva strattonato in piazza San Pietro. 

Zaniolo è Robin sui muri di Trastevere 

Ieri la nuova opera, sempre nel cuore di Trastevere. Zaniolo è un murale: il Robin griffato di Roma.

Ma perché questa scelta? “Ho voluto dedicare un murale a Zaniolo perché è l’astro nascente del nostro calcio. L’ho raffigurato come Robin, il supereroe ragazzo per eccellenza che poi diventa grande: spero che anche Zaniolo diventi un grande campione nonostante questo infortunio” – ha detto l’artista Harry Grab ai nostri taccuini. 

Intanto a tre giorni dall’intervento al ginocchio Zaniolo ha lasciato Villa Stuart e iniziato la riabilitazione. Obiettivo: la presenza all’Europeo. Roba da supereroe. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento