rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cultura

Village Celimontana: l’estate romana si riempie di musica

Dal 1 giugno all’8 settembre oltre 100 concerti tra jazz, swing e manouche

Un’estate romana che si riempie di musica, cultura ed eleganza con la terza edizione del Village Celimontana, rassegna organizzata dal Cotton Club che avrà luogo dal 1° giugno fino all’8 settembre 2018.

Dopo il successo dell’anno precedente, torna uno degli appuntamenti più attesi dell’estate che proporrà più di 100 concerti live e un programma di grande livello.

Village Celimontana: i grandi musicisti jazz, formazioni swing e manouche

Un festival, dunque, che vedrà alternarsi sul palcoscenico i grandi musicisti jazz, formazioni swing e manouche, offrendo spettacoli di tango e alcune delle più interessanti big band italiane. Scenario ideale per questa kermesse, una location elegante e suggestiva che richiama il fascino della vecchia Roma e che per l’occasione sarà allestita in uno stile vintage integrato alla bellezza di una villa che a partire dallo scorso anno, dopo un periodo di stop, è tornata a proporre musica di qualità, un’offerta culinaria interessante che pone l’accento sulle regioni del sud Italia. Media-Partner della rassegna sarà Radio Montecarlo, la radio italiana che offre maggiore spazio al jazz.

Tante le “serate dedicate al sociale” a partire dal primo appuntamento che si terrà il 21 giugno durante il concerto di Max Maglione. L’evento sarà dedicato all’Associazione Onlus Peter Pan per una raccolta di beneficenza per aiutare i bambini affetti da malattie onco ematologiche. Altro evento di grande rilievo sarà quello del 21 giugno in occasione della Festa della Musica che coinvolgerà tutta Roma proprio durante il giorno del solstizio d’estate. Tante le città che prendono parte a questa iniziativa, a Roma si chiama La Festa della Musica ed il Comune la sta rendendo popolare come in Europa, e soprattutto in Francia, lo è già da molti anni.

Durante questa giornata Village Celimontana organizzerà una raccolta fondi attiva e concerti dalle 16:00 alle 24:00 che sarà utile alla ricostruzione del Centro Polivalente di Amatrice. A trasformare in festa questa ricorrenza importante ci sarà la Nazionale Jazzisti Onlus che darà il suo contributo musicale alla serata. Il 22 ed il 23 giugno sarà ancora Amatrice al centro dell’attenzione con l’Associazione Terra di Amatrice Onlus che raccoglierà fondi per realizzare 4 centri di aggregazione in 4 frazioni di Amatrice. I lunedì, invece, saranno tutti dedicati alla raccolta di beni di prima necessità per il Venezuela grazie alla collaborazione con l’Associazione “Venezuela, piccola Venezia”.

Music Day a Villa Celimontana

Il 30 Giugno e 1 Luglio spazio agli appassionati dei vinili con il “Music Day” che vedrà il popolo dei collezionisti popolare la Villa alla ricerca del Vinile mancante. Village Celimontana sarà anche uno spazio dedicato alla musica internazionale e alle relazioni con paesi stranieri. Quest’anno, infatti, spicca la collaborazione con l’ambasciata francese con diversi eventi dedicati agli artisti d’oltralpe. Domenica 24 giugno e sabato 25 agosto appuntamento con gli Chats Noirs, per una serata dedicata alla canzone francese, mentre domenica 8 luglio andrà in scena il Jean Sebastien Simonoviez Quartet e il 30 agosto la Magnetic Orchestra feat Stephane Moutot. Il concerto del 1° agosto, invece, che vedrà salire sul palcoscenico Vittorio Mezza & David Milzow Quartet, sarà un evento Patrocinato dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania.

Spazio anche alla storica scuola di Musica Saint Louis, fucina di grandi musicisti e talenti del panorama nazionale. I mercoledì 13, 20 e 27 giugno saranno, dedicati agli ensemble della scuola, il 12 luglio il coro dei talentuosi Flowin’Chords, il 19 luglio Atrìo, il 22 agosto The St Louis Funk Headquarters e infine il 29 agosto Dumbo Station. 16 concerti all’ora dell’aperitivo con i “duo live” daranno spazio agli allievi più in crescita della scuola. Il Village Celimontana darà grande spazio ad una eccellenza italiana che ha sempre meno spazi per esibirsi, la “Big Band”.

La giornata di apertura della rassegna, ovvero il 1° giugno 2018, sarà con la Big Band più Swing del momento, la spumeggiante Emanuele Urso “The King of Swing Big Band” in stile Benny Goodman ci riporterà al Cotton Club anni ’20 di New York. Diversi gli appuntamenti con questo grande artista, protagonista di performance memorabili, che tutti i venerdì di giugno e luglio sarà in concerto con tre progetti a suo nome.

Tra le altre Big Band che si alterneranno sul palcoscenico del Village Celimontana per la prima volta i Chicago Stompers, l’originale band milanese si esibisce in un vero show con cambi di strumento, comicità musicale e tanto talento dal sapore retrò. Great Beauty Swing Orchestra, con sezione violini, Gomb Jazz Band & Chiara Viola e I Soliti Ignoti sono gli altri appuntamenti con le grandi formazioni che si arricchiranno con due Big Band di giovani dirette da Mario Corvini, La New Talent Jazz Orchestra e La Art Young Jazz Ensemble composta da tutti under 20. Tra gli appuntamenti fissi che faranno parte di questa edizione del Festival c’è il lunedì con Celimontango, che trasformerà lo spazio di Villa Celimontana in un’autentica Milonga e il martedì dedicato al ballo swing con lezioni gratuite di Lindy Hop, Balboa, Tip tap e Charleston. Ad aprire i live nelle serate vintage dei ballerini ci saranno gli Sticky Bones martedì 5 giugno.

Carta Bianca ad Enrico Pieranunzi

I grandi concerti jazz vedranno la partecipazione di alcuni dei musicisti più noti nel panorama nazionale ed internazionale. Carta Bianca ad Enrico Pieranunzi sarà una tre giorni dedicata al grande pianista che salirà sul palcoscenico del Village Celimontana presentando due nuovi dischi, domenica 17 giugno in duo con una star emergente, il contrabbassista danese Thomas Fonnesbeak, mercoledì 4 luglio con un concerto in piano solo e giovedì 5 luglio in quintetto con ospite il virtuoso sax di Rosario Giuliani.

Gli ospiti internazionali

Tra i nomi di spicco senza dubbio quello di Greg Hutchinson, batterista newyorchese classe 1970, che si esibirà mercoledì 8 giugno. Un programma ricco di stelle, Massimo Morriconi, Ellade Bandini, Nico Gori, Mauro Carpi, Lorenzo Tucci, Aldo Bassi, Bepi D’Amato, Stefano Sabatini, Gianni Oddi, Luca Filastro, Daniele Raimondi, Andrea Pagani, Filippo Bianchini, Giorgio Rosciglione, Riccardo Biseo, Stefano Sabatini, Leo Corradi, Francesco Lento, Andrea Rea, Pierluca Buonfrate e tanti, tanti altri per un Festival diverso, fresco e originale.

Tanti gli appuntamenti internazionali Nicholas Thomas, Stephane Moutot, Francois Gallix, Nicolas Serret, Benoit Touvenot, David Milzow, Art HiraHara, Jean-Sebastien Simonoviez, oltre gli “italianizzati” Michael Supnick, Clive Riche, Clara Simonoviez e Adam Pache. Ospiti speciali, Claudio “Greg” Gregori, Max Paiella, Stefano Reali e I Gemelli di Guidonia. La Scoop Jazz band è, invece, una band composta da giornalisti di Repubblica, Messaggero e Sole 24 ore, diretta da Dino Pesole che andrà in scena domenica 2 settembre.

Tributi a Lelio Luttazzi e Fred Buscaglione

Tributi ai grandi Lelio Luttazzi e Fred Buscaglione e l’omaggio a Ray Charles di Mario Donatone che l’8 settembre chiuderà la rassegna dopo più di tre mesi di concerti. Oltre a dare importanza alla musica ed ai concerti, Village Celimontana destinerà una parentesi di rilievo all’offerta culinaria e alla tradizione regionale italiana.

Uno spazio importante verrà dedicato alla tradizione culinaria del centro-sud Italia con un ristorante salentino Menamè, per un viaggio verso la Puglia in un itinerario gastronomico che farà scoprire il vero sapore della regione anche con le proposte della gelateria Piano Sud che oltre alla pasticceria-gelateria pugliese ci proporrà la tradizionale granita siciliana, vero fiore all’occhiello dei dolci dell’isola.

La tradizione romana

Largo alla tradizione romana con Fiorucci che presenterà la salumeria cinque stelle ed un tagliere-gadget ecologico fatto di cartone ad uso alimentare, San Pellegrino e i suoi soft drink vintage. Dai sapori locali ci spostiamo verso il Nord Europa con l’azienda Kissmeyer, brand tedesco pluripremiato, che sarà presente con un’offerta di otto birre artigianali di grande livello e con Okologisk e la sua bionda biologica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Village Celimontana: l’estate romana si riempie di musica

RomaToday è in caricamento