Venerdì, 6 Agosto 2021
Cultura Centro Storico / Via Sistina, 129

Il Teatro Sistina cambia pelle e riparte con lo spettacolo "Rugantino"

Ad ottobre il Teatro Sistina di Roma riaprirà al pubblico con tante novità. Il primo spettacolo in programma è il "Rugantino" con gli attori Michele La Ginestra e Serena Autieri

Il 28 ottobre 2021 il Teatro Sistina riaprirà al pubblico con lo spettacolo "Rugantino" di Garinei & Giovannini che non era potuto andare in scena nel marzo 2020 causa pandemia.

Il Sistina si rifà il look

Per l’occasione il grande teatro storico nazionale diretto da Massimo Romeo Piparo, subirà un gran restyling.

Infatti sono previste nuove poltrone, rivestimenti e tecnologie (sistema di biglietteria con visione 3D della pianta al momento dell’acquisto del proprio posto, gestione dell’areazione, sanificazione dell’ambiente) e un maggiore comfort per gli spettatori. 

Il Sistina in occasione dell’annullamento per Covid-19 delle repliche annunciate, aveva prontamente provveduto alla restituzione dei soldi ai propri spettatori con la promessa che sarebbe tornato presto e che chi avesse voluto avrebbe presto avuto l’opportunità di rinnovare la propria adesione. In totale sono circa 500mila gli euro rimborsati dal Sistina ormai pronto ad offrire nuovi spettacoli al pubblico. 

Il Sistina riparte in sicurezza

Il Sistina nel frattempo ha riaperto negli spazi del Teatro la propria Accademia multidisciplinare dedicata a ragazzi dagli 8 ai 16 anni, scegliendo quindi di ripartire proprio dai più giovani e investendo sugli artisti di domani. La novità è che da quest'anno, oltre alla sede di Roma, l’attività dell'Accademia Il Sistina si svolgerà anche a Milano, nei grandi spazi del prestigioso Teatro degli Arcimboldi.

Il Teatro Sistina si adeguerà alle indicazioni che dovessero giungere dalle Autorità competenti in termini di adozione del Green Pass per garantire la massima sicurezza ai propri spettatori, nella consapevolezza che i vaccini siano l’unica possibilità che abbiamo per un pieno ritorno alla meravigliosa normalità della fruizione degli spettacoli dal vivo!

Il commento del direttore del Sistina

Massimo Romeo Piparo, direttore del Sistina afferma che il Teatro "vuole ripartire garantendo al proprio pubblico la massima sicurezza con il ricambio delle poltrone dell’intera platea, la totale ristrutturazione dei servizi igienici, l’eliminazione in platea e galleria della moquette dai pavimenti, la sostituzione delle macchine di aerazione e l’eliminazione della caldaia a gasolio a vantaggio di sistemi di riscaldamento e refrigerazione di ultimissima generazione, ecosostenibili e “green”, seguendo la direzione indicata dall’Europa di un efficientamento moderno dei luoghi di Cultura".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Teatro Sistina cambia pelle e riparte con lo spettacolo "Rugantino"

RomaToday è in caricamento