Cultura Trastevere / Passeggiata del Gianicolo

Teatrino dei burattini al Gianicolo: il sogno riparte da due ventenni

A raccogliere l’eredità della famiglia Piantadosi i giovani della Compagnia Pulcinellarte: “E’ impossibile quantificare l’emozione”

Il teatrino dei burattini al Gianicolo rivive grazie a due ventenni. A far ripartire una tradizione che ha tenuto compagnia e fatto sorridere tante generazioni Manuel Pernazza e Alessia Luongo di Pulcinellarte. 

Gianicolo: il teatrino dei burattini rivive con due ventenni

Un’eredità prestigiosa quella del teatrino dei burattini del Gianicolo, geniale creazione della famiglia Piantadosi: sono stati Carlo, la moglie Agnese (scomparsa lo scorso febbraio), insieme alla figlia Antonella a portare avanti quell’attività che per sessant’anni ha affascinato tutta Roma, grandi e piccini.

Lo storico teatrino dei burattini al Gianicolo

Un teatrino storico, un punto di riferimento per gli amanti dell’arte e per la città. Non c’è bambino che a Roma non abbia assistito almeno una volta agli spettacoli del teatro dei burattini al Gianicolo. Un momento magico per tante famiglie: una di quelle tradizioni trasmesse di generazione in generazione.

Manuel e Alessia: i giovani burattinai del Gianicolo

Toccherà a Manuel ed Alessia scriverne un nuovo capitolo. “È impossibile quantificare l'emozione. Lavorare in quello che è un vero e proprio monumento storico e proseguire un sogno è un'immensa responsabilità, ma - hanno scritto i due giovani - è anche la missione da una vita. Dall'amore dei coniugi Piantadosi che lo hanno gestito fino all'ultimo respiro, prendiamo così un'importantissima eredità culturale, monumentale e storica. Accorrete tutti. Il sogno è ripartito”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatrino dei burattini al Gianicolo: il sogno riparte da due ventenni

RomaToday è in caricamento