rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Cultura

Niente crisi del settimo anno. Torna Roma Best Practices Award: caccia aperta ai figli migliori di Mamma Roma

Dal 10 dicembre al 21 marzo 2023 sarà possibile inviare le proposte per realizzare il proprio progetto

Torna come ogni anno, in occasione della giornata mondiale per i diritti umani, il Roma Best Practices Award, il premio che riconosce, sostiene e mette in rete le realtà migliori di Roma e le buone pratiche per il bene comune. Centinaia i progetti già realizzati grazie alla sinergia che l’associazione ha costruito in questi anni tra le realtà sane del territorio romano imprenditoriali e del terzo settore. E il premio non risente della crisi del settimo anno. Anzi.

Scuole, associazioni, condomini, comitati di quartiere possono realizzare il proprio progetto  grazie al contributo di imprese e sponsor. Caratteristica del Romabpa è, infatti, l’idea di fondo che ognuno contribuisce alla crescita sociale della città con i propri mezzi, inclinazioni e competenze. Un concetto profondo di città comunità che non a caso vede il convinto sostegno della Fondazione Adriano Olivetti.

Le categorie

Varie le categorie alle quali è possibile partecipare: Roma studia bene, Roma bene comune, Roma abita bene, Roma accoglie bene, Roma cresce bene, Roma lavora bene. La novità di quest’anno è la categoria Roma lavora bene che sarà riservata alle società benefit e alle loro azioni nei confronti della crescita cittadina.

La giuria

Le proposte saranno valutate da un’ apposita giuria che va da Rebecca Spitzmiller a  Lorenzo Tagliavanti, da Luca Barbarossa a Roberta Serdoz, da Cinthia Bianconi a Paco Lanciano (tutta la giuria è consultabile sul sito www.romabpa.it). Categoria speciale e fuori concorso, il cui vincitore sarà individuato direttamente dalla giuria, è Roma parla bene, riservato a chi parla in maniera corretta della città e mettendo alla luce le tante buone pratiche (vincitori delle passate edizioni Domenico Jannacone e Luca Cambi, Marino Bisso di Repubblica, Carlo Fontana già capo redattore del tgr lazio).

Il premio Figli migliori di Roma

Inoltre il premo Figli migliori di Roma dell’anno è riservato a chi negli ultimi dodici mesi si è contraddistinto per un’azione positiva in linea con i principi stessi del Romabpa. “Torna la nuova edizione con una importante novità riservata alle aziende benefit di Roma. Un approccio che mira a costruire una città comunità non solo con il premio, ma durante tutto l’anno, attraverso vari progetti.  Il civico giusto, urban re-tree, formarsinsieme, il calendario della gente gentile e il grande contenitore di “rimettere la storia al suo posto” che vuole dare la giusta dignità a eventi o personaggi importanti per Roma, solo per citarne alcuni”   dichiara Paolo Masini, Presidente dell’Associazione e ideatore dei vari progetti.

Data di scadenza per inviare i progetti nelle varie categorie e per le proposte di sponsorizzazione al premio  è il 21 marzo 2023 giorno di inizio della primavera.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente crisi del settimo anno. Torna Roma Best Practices Award: caccia aperta ai figli migliori di Mamma Roma

RomaToday è in caricamento