"Ritorno al crimine", Massimiliano Bruno riunisce la squadra: Gassman, Giallini e Leo insieme al cinema

Il secondo capitolo di "Non ci resta che il crimine" nelle sale dal 29 ottobre. Cast e anticipazioni

Foto dalla pagina Facebook di Ritorno al Crimine

Dopo il successo di "Non ci resta che il crimine", il regista romano Massimiliano Bruno riunisce la squadra vincente composta da Marco Giallini, Alessandro Gassman, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi per un secondo capitolo in arrivo tra pochissimi giorni nelle sale.

"Ritorno al Crimine" è il titolo del sequel che vedrà nel cast anche Carlo Buccirosso, Giulia Bevilacqua, Gianfranco Gallo e la banda di Massimiliano Bruno viaggiare ancora nel tempo, tra il 1982 e il presente.

Il film

"Ci siamo lasciati sull'autostrada inseguiti da Renatino, il Boss della Magliana. Ebbene, dà li succedono tante cose", senza spoiler, Alessandro Gassman e Marco Giallini danno alcune anticipazioni sul film. "In questo secondo Capitolo - prosegue Gassman - noi finiamo in un villone dove abita questo mercante d'arte piuttosto losco che peraltro si chiama Massimo Ranieri".

"Io sono un povero venditore di quadri falsi - anticipa a questo punto Carlo Buccirosso - ero tranquillamente in casa mia a vendere un quadro di Van Gogh e mi sono visto piombare in casa questi quattro squattrinati, questi quattro sbandati". Ma è proprio in quel momento che irrompe l'avversario del film, come spiega il regista - e anche protagonista - Massimiliano Bruno: "Se nel primo film avevamo la Banda della Magliana, nel secondo ci stanno i camorristi di Gomorra, che rapiscono la figlia di Sabrina", interpretata da Giulia Bevilacqua.

"Mi chiamo Lorella Heather e nessun riferimento è puramente casuale - racconta l'attrice - sono anche portatrice di un elemento fondamentale. Inconsapevolmente! Ma poi lo scoprirò e sarò molto fiera di essere l'unica a poter aprire delle porte". E' così che, per andare a liberare Lorella, i nemici si alleeranno. "Renatino e la nostra banda cercheranno, insieme, di affrontare questa nuova avventura", aggiunge il regista. 

Così Edoardo Leo, direttamente dal 1982, dovrà immergersi in questo futuro sconosciuto: "Non so manco chi è Totti!", dice l'attore. Contemporaneamente saranno Giallini, Tognazzi e Gassman ad essere catapultati nel passato, a Napoli, ma nella Napoli del 1982 quella in cui la camorra, come afferma Alessandro Gassman "era molto organizzata e molto pericolosa".

Un secondo capitolo che promette di far ridere lo spettatore, ma anche di regalare un'avventura avvincente e tutt'altro che scontata al pubblico. Ritorno al Crimine, di Massimiliano Bruno, arriverà nelle sale dal prossimo 29 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento