rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cultura

Renato Zero sbarca al cinema: ecco "Zerovskij - Solo per Amore"

Si tratta del tour che la scorsa estate ha registrato ovunque il sold out. E il re dei sorcini lavora al secondo capitolo: "Mi dispiace per voi ma Zerovskij non s'accanna facilmente"

Arriva nelle sale “Zerovskij - Solo per Amore”, lo spettacolo ideato, scritto e diretto da Renato Zero. E' Lucky Red a portarlo nelle sale per tre giorni: 19, 20 e 21 marzo.

Si tratta del tour che la scorsa estate ha registrato ovunque il sold out, sorprendendo ed entusiasmando la critica e il pubblico. Un progetto live innovativo e senza precedenti, una sorta di “teatro totale” che, con un eccezionale dispiegamento di forze artistiche, ha unito musica alta, prosa e cultura pop.

Sono 143 minuti di musica e teatro ideati scritti e diretti dal 'Re dei sorcini'. La suggestiva arena ha ospitato una tetra quanto improbabile stazione ferroviaria. Sul palco con lui, la personificazione dell'Amore, dell'Odio, del Tempo, della Morte e della Vita. Concetti astratti resi umani e pronti al confronto dolce e amaro con un figlio di nessuno, Enne Enne, e con due viaggiatori, Adamo ed Eva. In Zerovskij - Solo per amore' ambiguita', stravaganza e paillettes sono ormai un ricordo lontano. Con queste anche i vecchi successi dell'artista. "Volevamo sfuggire dalla costrizione di playlist inchiodate. Con tutto il rispetto per 'Il cielo', 'I migliori anni', 'Morire qui' e per tutti gli altri titoli, non se ne poteva piu'- ha affermato Zero-. Bisogna uscire fuori da questa compiacenza di regalare al pubblico sempre i successi e consegnargli invece del pane fresco".

Zerovskij_PosterWeb-2

"In questo tour ho guadagnato meno che in tutta la mia vita, una pizza e una birra- ha aggiunto il cantante- ma sono felice di aver fatto lavorare 120 persone sul palco e altrettante intorno, fra macchinisti, facchini e tutti gli altri che hanno reso possibile questa avventura. E' stato bello attraversare l'Italia con questi tir carichi di umanita' e soprattutto di rispetto e di grande stima".
 

Per il grande successo ottenuto, Zero è già a lavoro sul secondo capitolo del concerto: "Mi dispiace per voi ma Zerovskij non s'accanna facilmente. E' uno tosto. La sua ferrovia non se tocca. Ci hanno provato anche questi dell'alta velocita'- ha ironizzato e concluso- e noi gli abbiamo detto che vogliamo fare tutte le fermate. Non ce ne frega un cazzo di correre, perche' quando corri ti perdi tutto: non ti fidanzi, non ti sposi, non trombi e non ti godi il panorama".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renato Zero sbarca al cinema: ecco "Zerovskij - Solo per Amore"

RomaToday è in caricamento