menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da Facebook @cepostaperte

Foto da Facebook @cepostaperte

Renato Zero a C'è posta per te: la tenera sorpresa per nonni Antimo e Anna

Ospite speciale di Maria De Filippi, il cantautore romano ha presentato il cofanetto "Zerosettanta" ed è stato protagonista di una dolcissima sorpresa

Renato Zero è stato il grande ospite della puntata di C'è posta per te di sabato 20 febbraio. Il cantautore romano è stato accolto da Maria De Filippi e dal pubblico con applausi scroscianti ed un video che ha ripercorso la sua immensa carriera fino al suo cofanello "Zerosettanta" da poco uscito.

A presentarlo, a C'è posta per te, è stato lo stesso artista: "Non ho perso un istante di questi ultimi sei mesi, ci sono tutti brani inediti, tutte finestrelle che in buona sostanza vi appartengono, perché sono il più grande stalker italiano nel senso buono del termine - ha detto ridendo Zero - perché vado spiando, scippando sorrisi, abbracci, confidenze", ha proseguito tra gli applausi del pubblico presente in studio.

La sorpresa di Renato Zero

Renato Zero è stato complice di una bella sorpresa nel corso della puntata. Giulia e Marianna sono due sorelle che hanno scelto di fare un regalo speciale ai nonni, Antimo, 80 anni e Anna, 75 anni, grandi fan di Renato Zero.

Le giovani, da bambini vivevano con i nonni e la mamma, un giorno la madre di Giulia e Marianna si ammala di tumore, Antimo e Anna se ne prendono cura con ogni forza, ma purtroppo la donna muore. Un dolore devastante per Antimo e Anna che ritrovano la forza solo prendendosi cura delle nipoti. La presenza di Renato Zero, la possibilità di parlare con il loro artista del cuore, è stato il regalo speciale che Giulia e Marianna hanno voluto fare ai loro nonni.

"Al giorno d'oggi parlare di nonni mi tocca direttamente - ha detto il cantante - perché non si comprendono i nonni finché non si diventa nonni, io lo sono e questo comporta degli oneri molto più alti, ma anche tanta soddisfazione, vedere queste creature che crescono è un riscatto anche per noi"


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento