Cultura

Renato Zero gela Achille Lauro: “Io cantavo la periferia, non ero un clown”

Il re dei 'Sorcini' contro il suo presunto erede: "La facilità di visibilità che hanno oggi rischia di bruciarli troppo presto"

Renato Zero contro Achille Lauro. Se in passato molti avevano paragonato le performance trasformiste dei due cantanti trovando analogie, il re dei ‘Sorcini’ dalle colonne del Corriere della Sera chiarisce le cose e lo fa lanciando una frecciatina all’ex trapper romano. 

Renato Zero vs Achille Lauro: "Io non ero un clown"

"I giovani? La facilità di visibilità che hanno oggi rischia di bruciarli troppo presto", dichiara Zero, incalzato sul suo presunto erede. "Achille Lauro? Riesce ad affermarsi con poco. Io mi sono fatto il mazzo. Cantavo la periferia, non ero un clown”. Parole dure. 

Renato Zero e Achille Lauro: i due nuovi album

Dai social di Achille Lauro nessuna replica, solo la promozione dell’album appena uscito: “1969 - Achille Idol Rebirth”, riedizione dell’album certificato Disco d’Oro. Dentro il disco che ospita Roll Royce, ‘Me ne frego’, ‘Maledetto lunedì’, la ballata ‘16 marzo’, ‘Bam Bam Twist’ e la riedizione di ‘C’est la vie’ con Fiorella Mannoia, anche 'Maleducata' il singolo "soft porno" colonna sonora della serie Baby.

Il nuovo disco di Renato Zero uscirà invece nel giorno del suo 70esimo compleanno, il 30 settembre: "Zerosettanta - Volume Tre", il primo dei tre dischi che il cantautore ha deciso di regalarsi per l'importante celebrazione, anticipato dal singolo L'Angelo Ferito. Gli altri due album sono attesi il 30 ottobre e il 30 novembre (prodotti da Renato Zero per Tattica). La “sfida”, stavolta, sarà tutta discografica. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renato Zero gela Achille Lauro: “Io cantavo la periferia, non ero un clown”

RomaToday è in caricamento