menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

#RadioRomane - Radio Luiss, la radio universitaria gestita dagli studenti per gli studenti

La rubrica di RomaToday sulle radio romane svela segreti e curiosità sulla radio ufficiale dell'università Luiss Guido Carli e sulla trasmissione Newsic che dà spazio ad artisti emergenti. L'intervista al direttore artistico Gaetano Amore

Radio FM, web radio e non solo: tra le realtà radiofoniche consolidate nella Capitale spiccano anche le radio universitarie. Per questo la rubrica di RomaToday dedicata alle #RadioRomane ha scelto di andare a conoscere meglio una delle emittenti gestite da studenti più collaudate, importanti e ben strutturate della città.

Parliamo di Radio Luiss, la web radio universitaria della LUISS Guido Carli, fondata nel 2006 da un gruppo di studenti dell’ateneo per volere di Pier Luigi Celli, direttore generale dell’Università. Ad oggi, la radio divide il suo palinsesto in tre grandi macroaree: informazione, intrattenimento e musica ed è proprio questa ultima grande parentesi che, negli anni, per gli universitari si è rivelata una vera palestra, dando loro grandi soddisfazioni professionali e personali e ponendosi, talvolta, come trampolino di lancio per il futuro.

Newsic è il nome della trasmissione, crasi tra New e Music, proprio perché punta a dare risalto a talenti emergenti della scena musicale romana e non solo. Di questa e di altre curiosità abbiamo parlato con Gaetano Amore, direttore e direttore artistico di Radio Luiss.

Radio Luiss è una realtà universitaria ormai nata diversi anni fa, che tipo di radio è, a chi si rivolge?

Radio Luiss è la radio ufficiale dell'università Luiss Guido Carli di Roma ed è una radio interamente gestita dagli studenti per gli studenti. Questo è per noi motivo di orgoglio perché non abbiamo alcun tipo di ingerenza da parte dell'università, della direzione, anzi spesso lavoriamo in sinergia con loro, soprattutto per quel che riguarda eventi e opportunità, anche lavorative.

Qual è il palinsesto quotidiano che Radio Luiss offre?

Da circa 5 anni a questa parte il palinsesto è stato diviso in tre settori, intrattenimento, informazione e musica per consentire a tutti gli studenti, che di semestre in semestre si avvicinano al mondo della radio, di poter parlare effettivamente di ciò che più gli piacesse in base alle proprie passioni, ai propri interessi. Dopo un primissimo periodo di introduzione, per capire come si sta dietro ad un microfono, tutto è lasciato alla libera iniziativa degli studenti. 

Chi può entrare a far parte della radio universitaria?

Chiunque. Essere presenti fisicamente all'interno del campus con il nostro studio, ci ha sempre aiutato a far vedere e sentire la nostra presenza in università. Poi nel corso degli anni sono stati organizzati open day, attività di reclutamento tra gli studenti. All'inizio viene fatto una sorta di training per insegnare ai nuovi a stare dietro ad un microfono. C'è poi chi si dirige di più verso la regia, o il settore programmazione, tutti ingranaggi necessari per far funzionare la macchina.

Newsic è la trasmissione di Radio Luiss dedicata alla musica che vi ha permesso negli anni di intervistare numerosi artisti. Come si svolge?

Newsic è uno dei programmi cardine, quello in cui ho iniziato anche io. Si tratta di una la trasmissione in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì. Nsce come tg musicale, un'ora in cui si alternano le notizie più interessanti che riguardano la musica a 360 gradi. Poi è compito mio e dei ragazzi cercare le interviste, mettersi in contatto con uffici stampa, etichette, etc.

Newsic, però, è uno spazio principalmente dedicato alla musica emergente...

Esatto. Nella trasmissione parliamo di nuovi cantautori, artisti che si affacciano alla scena musicale. Essendo a Roma abbiamo sempre avuto un occhio di riguardo per i cantautori romani. O comunque raccontiamo eventi, date romane dei tour di vari artisti italiani e internazionali.

Chi ad esempio avete intervistato, nel panorama cantautorale romano, prima del grande successo?

Per esempio, la prima intervista della sua carriera l'ha fatta da noi Ultimo.

Deve essere stata una bella soddisfazione...

Assolutamente. Il fatto di intervistare artisti che stanno facendo i loro primi passi nella musica e che, magari, dopo alcuni anni diventano cantanti affermati, è molto gratificante.

Quali sono le esperienze più belle che Newsic ha fatto vivere in questi anni agli studenti della Luiss?

La possibilità di partecipare ad eventi esterni, ad esempio ogni anno - a parte questo che è piuttosto particolare - andiamo come inviati a Sanremo. Lì, ad esempio, a distanza di qualche tempo, abbiamo rincontrato Ultimo che si è ricordato di noi ed è stato molto bello. Un altro appuntamento che ci manca moltissimo è il Primo Maggio che seguivamo sempre come inviati.

Attualmente chi conduce questo spazio musicale in radio?

I conduttori variano sempre. Newsic è sempre stato considerato la palestra dei ragazzi nuovi, lo spazio in cui i nuovi speaker vengono accompagnati nel loro primo semestre. Ogni giorno ci sono coppie diverse a condurre il programma.

Tu da quanti anni sei a Radio Luiss? E quali sono i ricordi più belli che hai?

Io sono al quinto anno. Per me i ricordi più belli sono gli eventi, le occasioni in cui fuori dallo studio sono riuscito a portare quanto avevo imparato in quelle 4 mura. Sanremo, il Primo Maggio e anche tutti gli eventi interni all'università mi ha permesso anche di stringere legami personali molto importanti. 

Chi può ascoltare Radio Luiss?

La radio viene trasmessa in filodiffusione negli ambienti comuni dell'università, in bar, uffici, inoltre tutti possono ascoltarci con una connessione internet sul sito www.radioluiss.it.

Qual è il valore di avere una radio ufficiale della propria università?

La tradizione della radio universitaria è bella perché dà la possibilità di esprimere se stessi in un periodo nuovo della propria vita. L'università è un nuovo mondo, dove tutto è sconosciuto e la radio è un mezzo che nutre legami, ti fa scoprire che ci sono persone che hanno i tuoi stessi interessi, il tuo stesso desiderio di portare avanti una passione. 

WhatsApp Image 2021-02-11 at 22.38.18-2

I ragazzi di Radio Luiss

Ci sono ragazzi che, dopo l'esperienza a Radio Luiss, hanno proseguito la loro carriera in emittenti importanti romane e nazionali?

Sì, ci sono ragazzi che ora collaborano con RTL altri a Radio Zeta. C'è poi chi, anche se non come speaker, ha continuato nel mondo della radio, dello spettacolo, del giornalismo. Sicuramente Radio Luiss può essere un bel trampolino di lancio.

Nel periodo del lockdown Radio Luiss si è fermata o a continuato a trasmettere?

Diciamo che dopo le prime due settimane di totale confusione ci siamo riorganizzati, trovando dei metodi alternativi per continuare da casa, affinando a poco a poco le tecniche. Così siamo riusciti a portare avanti il palinsesto, nonostante tutto. 

Perché con la chiusura dell'università anche lo studio radiofonico non è stato accessibile.

Esatto. Poi per fortuna all'inizio di questo semestre, quando sono riprese anche le lezioni, con vari turni, ci è stata data anche la possibilità di tornare in studio. Il poter essere fisicamente in radio è per noi molto importante.

Ci sono novità per Radio Luiss? Cambiamenti nel palinsesto o nuovi progetti in arrivo?

Progetti a lungo termine, purtroppo, è difficile farne. Al momento stiamo cercando di capire bene come strutturare i prossimi mesi. A livello di contenuti aspettiamo l'appuntamento più importante dell'anno per noi e cioè il Festival di Sanremo, sperando che effettivamente si possa fare e da parte nostra seguire. Per la radio più in generale stiamo lavorando insieme alla direzione dell'università per un restyling della struttura. 

WhatsApp Image 2021-02-11 at 22.38.17-2

Gaetano Amore, direttore e direttore artistico di Radio Luiss

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento