Cultura

L'aereo per Roma è in ritardo e scatta la protesta: Pupo canta e i passeggeri si calmano

La protesta per l'errata attribuzione dei posti. La hostess ha chiesto l'intervento di Pupo che si è prestato cantando "Su di noi (nemmeno una nuvola)"

Attimi di tensione su un volo Alitalia da Lamezia Terme a Roma, pieno di turisti francesi di ritorno da una  vacanza a Pizzo Calabro, inferociti per un disguido della compagnia  italiana riguardante diversi errori sui posti assegnati. Il problema ha provocato le crescenti proteste dei passeggeri francesi che hanno dovuto attendere la corretta attribuzione dei posti e il conseguente ritardo di circa un'ora con perdita di rispettive coincidenze. 

A quel punto la hostess, visto che le proteste non accennavano a placarsi, ha provato a chiedere a Pupo, che si trovava sull'aereo di ritorno a Roma dopo un concerto tenuto la sera prima a Vibo Valentia, di provare lui a calmare gli animi facendo ricorso alla sua simpatia.

Il cantante non se l'è fatto dire due volte: ha preso il microfono, quello con cui le hostess fanno gli annunci, si è presentato agli  stupiti turisti, ha chiesto scusa spiegando che si trattava di un disguido che a lui non era mai accaduto in 45 anni di voli Alitalia, ha detto qualche battuta in francese (aiutato dalla compagna parigina Patricia) e poi ha intonato il suo evergreen "Su di noi (nemmeno una nuvola)", invitando i passeggeri a rilassarsi e godersi il viaggio. Missione compiuta, tra risate, cori e conciliatorio applauso finale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aereo per Roma è in ritardo e scatta la protesta: Pupo canta e i passeggeri si calmano

RomaToday è in caricamento