rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cultura

Apre il primo Lavandeto di Roma: una piccola Provenza nella Capitale

L'inaugurazione in estate. Il progetto di Francesca raccontato a RomaToday

Il primo Lavandeto di Roma inaugurerà a giugno nella Capitale. Un piccolo angolo di Provenza che Francesca De Iuliis, ex responsabile commerciale nel settore edile, ha creato da zero. Una distesa di sola lavanda che sarà possibile visitare, nel periodo della fioritura, a pochi passi dal Santuario del Divino Amore, a circa 5 chilometri dall'uscita Ardeatina del Gra. 

"Mio papà quando è scomparso 11 anni fa - racconta Francesca a RomaToday - mi ha lasciato un terreno rimasto a lungo inutilizzato. Io ho perso il lavoro qualche anno fa, lavoravo come responsabile commerciale di materiali edili, poi mi sono sposata, ho avuto un bimbo e a settembre 2021 è nato in me un desiderio: realizzare qualcosa di mio".

Così è nata in Francesca l'idea di dare nuova vita al terreno del padre. "Mi è capitato di vedere sul web un video di una signora toscana che coltivava lavanda e mi sono innamorata, ho scoperto un mondo meraviglioso". Rimboccandosi le maniche, da sola, Francesca ha deciso di creare un lavandeto anche nella Capitale, dove una realtà del genere non è mai esistita. Se negli anni sono state realizzate distese di tulipani e di fiori variopinti, ad un terreno totalmente dedicato alla romantica pianta dalle tonalità lilla nessuno ci aveva ancora pensato. 

Francesca De Iuliis si è diplomata come imprenditrice agricola e ha creato un'azienda agricola a tutti gli effetti che tra due anni diventerà biologica: "Coltivo lavanda officinale conosciuta per le sue qualità rilassanti, antinfiammatorie e non solo, ho anche un campo più piccolo dove sarà possibile vedere tutte le varietà di lavanda: lavanda bianca, rosa, blu. Sto creando un piccolo parco dove organizzerò la festa lavanda come si fa in tutti i lavandeti d'Italia, farò degli aperitivi lungo i campi di lavanda con vini e formaggi locali, con balle di fieno e coperte". 

Nel lavandeto saranno organizzati corsi di yoga e pilates e non mancherà una piccola area per i bambini. Sarà una piccola provenza da visitare a Roma. Francesca, oltre a coltivare la lavanda, realizza con questa pianta una serie di prodotti come candele, olio essenziale, cuscini termici, sacchetti profumati, inoltre coltivando anche la lavanda alimentare realizzerà tisane e cioccolate

Da marzo sarà online l'e-commerce del Lavandeto romano mentre per l'apertura ufficiale del parco bisognerà attendere la fioritura: "Apriremo a giugno, ma la data precisa la deciderà la fioritura della lavanda", conclude Francesca De Iuliis. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre il primo Lavandeto di Roma: una piccola Provenza nella Capitale

RomaToday è in caricamento