rotate-mobile
Cultura

Natale a Roma: tour alla scoperta dei Presepi più belli

Presepi più o meno famosi che meritano una visita sotto le Feste

Il Presepe è il simbolo del Natale cristiano, rappresentazione della Natività di Gesù Cristo secondo i Vangeli. Una tradizione che in molti portano ancora avanti nelle proprie case e che è protagonista nella Capitale, per tutto il periodo natalizio.

Tanti e suggestivi sono infatti i presepi da ammirare a Roma. Quello che si accende ogni anno sotto l'obelisco di piazza San Pietro, accanto all'Albero, è sicuramente il più importante della città, ma ce ne sono tanti altri, tradizionali o più moderni, degni di nota e che vale la pena visitare questo Natale.

Gli Alberi di Natale più belli e particolari di Roma

Il presepe in piazza San Pietro

Inaugurato sabato 3 dicembre, accanto ad un luminoso abete bianco, il presepe di piazza San Pietro, quest'anno, è stato realizzato a Udine, dai maestri artigiani di Sutrio, ed è interamente in legno. L’opera, prima di giungere nella Capitale, è stata esposta anche in Friuli. Una rappresentanza regionale ha, infatti, partecipato all’evento di sabato pomeriggio: il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e il sindaco di Sutrio, Manlio Mattia. [TUTTE LE INFORMAZIONI]

Mostra dei 100 presepi

La quinta edizione della mostra "100 Presepi in Vaticano" è stata inaugurata lo scorso 8 dicembre e resterà visitabile fino all'8 gennaio 2023. L’esposizione è situata sotto il colonnato sinistro di Piazza San Pietro e sarà visitabile a tutti, con ingresso gratuito e senza prenotazione. Quest’anno la mostra ospiterà anche presepi provenienti da Taiwan, Malta, Croazia, Slovenia, Slovacchia, Ungheria, Ucraina, Venezuela, Guatemala. L’ingresso è gratuito e senza prenotazione. [TUTTE LE INFORMAZIONI]

Presepe dei Netturbini

Il Presepe dei Netturbini di Roma quest'anno compie 50 e riapre al pubblico. Si tratta di un presepe realizzato completamente in muratura con calce, composto da circa 3mila pietre provenienti da tutto il mondo. L’opera, che occupa una superfice di 45 metri quadri, intende ricostruire fin nei minimi dettagli lo stile delle tipiche costruzioni della Palestina di oltre 2000 anni fa. L’ingresso al presepe sarà gratuito ma sarà obbligatoria la prenotazione tramite il sito AMA. [TUTTE LE INFORMAZIONI]

Due presepi d'arte al Centro Visitatori del Tempio di Roma

Fino a domenica 8 gennaio, saranno esposti presso il Centro Visitatori del Tempio di Roma (via di Settebagni 35), due importanti presepi d'arte. Il primo presepe dalle grandi dimensioni è realizzato secondo la tradizione seicentesca del Barocco Napoletano. Infatti, alla fine del seicento nasce la teatralità del presepe napoletano, tra il sacro e il profano, in un tripudio di fantasia e di vita reale. Oltre a questo, sarà esposto anche un secondo pregiato presepe popolare realizzato a mano e caratterizzato da un paesaggio italico agreste. L'ingresso ai visitatori sarà a titolo gratuito. [TUTTE LE INFORMAZIONI]

I Presepi nelle Chiese di Roma

A Natale vale la pena organizzare un tour nelle Chiese del centro di Roma, dove si nascondono alcuni dei presepi più belli della Capitale. Alcuni di questi sono visitabili tutto l'anno, è il caso ad esempio del presepe napoletano nella Chiesa dei Santi Cosma e Damiano, su via dei Fori Imperiali. Un presepe che risale al Settecento, che venne restaurato nel Novecento. Qui la Natività è rappresentata tra la gente presa dalla quotidianità, c'è il soldato, il taverniere, il venditore di castagne, il fruttivendolo e non mancano gli animali.

Poco distante, nella Chiesa di Santa Maria in Ara Coeli, al Campidoglio, si trova il presepio romano con il cosiddetto Bambinello capitolino che oggi è una copia, poiché l'originale fu rubato. 

Degna di nota la Mostra permanente di presepi della Chiesa dei Santi Quirico e Giuditta. Siamo al Rione Monti; nei sotterranei di questa chiesa romana, dagli anni '50, si trova il Museo Tipologico Internazionale del Presepio "Angelo Stefanucci": decine di presepi da tutto il mondo, realizzati con materiali e tecniche diverse. E possibile inoltre ammirare libri, medaglie, locandine, francobolli sempre dedicati ai presepi.

Da vedere anche il Presepe all'interno della Basilica di Santa Maria Maggiore. Si dice che sia questo il presepe più antico della città, che Arnolfo di Cambio realizzò nel 1291 per volere di Papa Niccolò IV. Questo presepe è realizzato solo con otto statue, lavorate nella pietra: sono Maria, Giuseppe, il Bambinello, il bue, l'asino e i Magi.

Presepe napoletano del 1700 è quello ammirabile nella Chiesa di Santa Maria in Via, anche in questo caso si tratta di un presepe permanente con state del 1700 realizzate da Nicola Maciariello. Nella stessa chiesa, ogni 24 dicembre, viene inaugurato anche il presepe ambientato nella Roma dell'800, mentre nel Chiostro si trova un'altra mostra di presepi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale a Roma: tour alla scoperta dei Presepi più belli

RomaToday è in caricamento