Presepi a Roma: dal "pinelliano" al "robotico": la mappa di quelli più belli da vedere

Un Natale diverso ma nel quale non mancheranno assolutamente i simboli del Natale. Ecco i presepi da non perdere in città

Foto dell'edizione 2019 della mostra dei 100 presepi. Credit: @100presepi

Il Natale non cede alla pandemia e, seppur nel massimo rispetto delle misure anti contagio, inaugura il periodo delle feste a Roma con alberi accesi, luminarie, proiezioni sui palazzi e, ovviamente, tanti presepi a celebrare la Natività.

Dal tradizionale presepe in piazza San Pietro ai più moderni e addirittura robotici, la mappa dei presepi da non perdere a Roma è ricca. Un'occasione per addentrarsi nella spiritualità del Natale, anche ai tempi del Covid, in piena sicurezza.

Si accende il Natale in tutta Roma: da piazza Venezia all'Appio Claudio ecco gli alberi da ammirare in città

Il presepe in piazza San Pietro

Il Natale si accende l'11 dicembre in piazza San Pietro, con un abete rosso che proviene dalla Slovenia e un presepe che arriva direttamente dall'Italia, dalla provincia di Teramo e, più precisamente da Castelli, centro importantissimo per la ceramica. Il presepe avrà statue di grandezza maggiore del naturale, realizzate dagli alunni e dai docenti dell’Istituto d’arte “F.A. Grue”, attuale liceo artistico statale per il design, che, nel decennio 1965-1975, dedicò l'attività didattica al tema natalizio.

Le statue saranno poste su una pedana luminosa di circa 125 metri quadrati che circonda, in leggera pendenza parte dell'obelisco. Nel dettaglio le statue esposte rappresenteranno i Magi e, sul punto più alto della pedana, la Natività con l’Angelo, posto sopra la Sacra Famiglia a simboleggiare la sua protezione sul Salvatore, Maria e Giuseppe.

Mostra dei 100 presepi

La pandemia non ferma la tradizionale Mostra dei 100 presepi, ma ne cambia la location. Quest'anno, infatti, l'esposizione si svolgerà all'aperto, per poter rispettare le norme degli ultimi dpcm, in piazza San Pietro, sotto il colonnato di sinistra, con un ingresso controllato ma libero al pubblico e un percorso a senso unico. L'edizione en plein air della famosa mostra sarà inaugurata domenica 13 dicembre, giorno in cui la Chiesa ricorda la figura di Santa Lucia, la martire di Siracusa invocata come protettrice della vista e venerata anche come la santa della luce.

Presepi da piazza del Campidoglio a piazza del Popolo

Il Campidoglio ha annunciato l'allestimento di vari presepi in alcune delle piazze più belle di Roma. Il 18 dicembre saranno inaugurati un presepe in Piazza del Campidoglio, un presepe napoletano del ‘700 in Piazza di Spagna e un presepe pinelliano in Piazza del Popolo.

A Piazza Vittorio, nei Giardini Nicola Calipari, appena riqualificati, sorgerà invece un presepe robotico, un progetto ideato e diretto da Guillermo Mariotto in associazione con Caput New Mundi Enterprise, con il sostegno di Roma Capitale. In questo contesto verrà organizzato anche un concorso di idee rivolto ai bambini.

Dalle più importanti basiliche alle parrocchie di quartiere, infine, non mancheranno i pittoreschi presepi nelle chiese di Roma.

I presepi nei borghi del Lazio

Ma non sono da perdere anche i presepi caratteristici che animeranno i borghi del Lazio, da Greccio (borgo famoso per la sua spiritualità e i suoi presepi) a Sermoneta che presenta una speciale esposizione dei presepi artistici negli angoli più nascosti del centro storico,tra le grate delle finestre o sotto delle piccole nicchie, nelle chiese e nelle location più suggestive.

"Natale di luce nel borgo": luminarie, presepi e proiezioni nel magico centro storico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento