rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cultura

Piera Degli Esposti, fiori bianchi alla camera ardente in Campidoglio. Cortellesi: "Va ricordata con allegria"

Franceschini: "Regina scalza che sapeva coniugare qualità altissima e amore del pubblico, con profondità intellettuale ma senza snobismi". Mercoledì alle 11 i funerali

La Roma dello spettacolo piange, è in lutto. Dopo aver detto addio a Gianfranco D'Angelo, con i funerali svolti ieri, sempre martedì è stata la giornata della camera ardente per ricordare Piera Degli Esposti, la grande attrice teatrale, scomparsa a 83 anni domenica scorsa. Da Paola Cortellesi a Leopoldo Mastelloni, in tanti hanno voluto accarezzare la bara nella camera ardente in sala della Protomoteca in Campidoglio e ricordare l'attrice. 

Amici e colleghi di Piera degli Esposti hanno abbracciato anche i famigliari e le persone più care per l'attrice, come il fratello Franco, i nipoti e l'ex compagno, il regista Massimo Scaglione. Fiori bianchi sopra e intorno al feretro, con una foto a capeggiare nella quale Piera degli regala un grande sorriso. 

"Sono tanti ricordi belli di Piera. Siamo venuti a darle un bacio. Ci ha fatto emozionare e ci ha fatto divertire. Penso vada ricordata con grande allegria, perché è quello che ci ha dato. Era una donna molto gioiosa", ha detto Paola Cortellesi, arrivata con il marito Riccardo Milani e la figlia Laura. Sempre in Campidoglio, mercoledì 18 agosto, dopo la riapertura in mattinata della camera ardente, si svolgerà alle 11 la commemorazione a lei dedicata.

"Un percorso eclettico, tra teatro, cinema e televisione, attraversato con genialità, ironia e spirito libero, e caratterizzato sempre da una grande apertura per le nuove sfide, la curiosità e la disponibilità verso la sperimentazione di linguaggi, registri e generi diversi". Così il ministro della Cultura Dario Franceschini ha definito la carriera artistica di Piera Degli Esposti, nel messaggio inviato in occasione dell'apertura della camera ardente nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, dove domani alle 11 si svolgerà la cerimonia funebre laica.

"Eduardo la definì 'o verbo nuovo', dopo aver assistito ad una sua interpretazione di 'Molly cara', la riduzione teatrale di uno dei più celebri brani del 'Ulisse' di Joyce - ricorda Franceschini - Fu uno dei primi successi di una lunghissima e vulcanica carriera, impossibile da sintetizzare". Il ministro esprime "vicinanza ai familiari e a quanti la hanno conosciuta, apprezzata e hanno potuto imparare dal suo talento magistrale. Regina scalza, che sapeva coniugare qualità altissima e amore del pubblico, con profondità intellettuale ma senza snobismi". Franceschini ha sottolineato che "la forza della sua recitazione, frutto di impegno e passione, si univa a una straordinaria versatilità: ne sono testimonianza gli innumerevoli e indimenticabili personaggi, drammatici o comici, ai quali ha dato il volto e la voce. Una voce magnifica, e una risata cristallina, inconfondibile".

Il ministro della Cultura Dario Franceschini, nel messaggio in ricordo dell'attrice Piera Degli Esposti, osserva che "stiamo attraversando un tempo difficile, segnato dalla drammatica pandemia. Le piazze vuote, i musei, i cinema, i teatri, le biblioteche chiuse, hanno aumentato la consapevolezza di quanto la cultura sia l'essenza della nostra dimensione sociale, del nostro essere comunità. Quanto metta in relazione le persone, quanto crei legami, e susciti emozioni". L'auspicio è che "il ricordo di questa donna straordinaria, tenace e irreverente, possa tradursi, con il contributo delle istituzioni e della società, in un nuovo inizio, un stagione di crescita e ripartenza per lo spettacolo del nostro Paese", ha concluso Franceschini.

"Piera, sempre con noi! La meraviglia dei tuoi talenti non si interrompe, ma accompagnerà le prossime generazioni grazie alla riproduzione delle tue interpretazioni e creazioni. Per questo, oggi la tua morte ci fa piangere, ma la grandezza e l'originalità della tua vita creativa ispirerà per sempre", è stato invece il ricorda Francesco Rutelli, presidente dell'Anica, l'Associazione nazionale industrie cinematografiche e audiovisive

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piera Degli Esposti, fiori bianchi alla camera ardente in Campidoglio. Cortellesi: "Va ricordata con allegria"

RomaToday è in caricamento