menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parrocchetti, tutto sui pappagalli verdi che hanno invaso Roma

Hanno portato colore in tutta la Capitale, i parchi ne sono pieni. Conosciamo meglio la specie di uccelli ormai familiare a tutti

Non solo gabbiani, piccioni, cornacchie. Da diverso tempo a questa parte, la Capitale ha adottato una nuova specie di volatili. Si tratta dei parrocchetti, meglio noti a tutti come i pappagalli verdi, ormai "i pappagalli de Roma"

Si muovono a gruppi, abitano gli alberi di tutti i parchi della Capitale ed è molto comune vederli volare in città, dal centro alla periferia. Conosciamo meglio questa specie di uccelli ormai parte integrante di Roma.

I pappagalli verdi di Roma

Sono in migliaia ad aggirarsi per la città, complice anche il clima sempre più tropicale di Roma. I parrocchetti si dividono in due specie diverse: ci sono i parrocchetti dal collare che sono originari dell'Asia e i parrocchetti Monaco, originari dell'America Latina. Tra le varie teorie sul loro arrivo nella Capitale, la più reale e attendibile sembra essere quella che alcuni esemplari siano fuggiti da qualche gabbia domestica o lasciati liberi dopo che qualche padrone che se ne era stancato.

Sembrerebbe essere il Parco della Caffarella, prezioso e incontaminato polmone verde della Capitale, dove tra l'altro si trovano anche altre specie animale libere (come conigli ad esempio), il luogo del primo insediamento dei parrocchetti che poi si sono rapidamente diffusi in tutti gli altri parchi della Capitale, da Villa Borghese, a Villa Ada, dal Parco degli Acquedotti a Villa De Santis. Non c'è area verde della Capitale in cui non capiti di vederli. E anche le periferie ne sono invase. 

Cosa ne pensano i romani dei parrocchetti

Il loro passaggio colorato in cielo ha colpito piacevolmente la maggior parte dei romani. In tanti amano i pappagalli verdi e apprezzano la loro presenza in città. Ci sono ovviamente anche coloro che sono preoccupati per le conseguenze che i parrocchetti potrebbero avere sulla biodiversità. Qualcuno ritiene infatti che siano una minaccia per altre specie volatili, come le upupe o i picchi. Questioni di biodiversità a parte, il colpo d'occhio che regalano è senza dubbio suggestivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento