rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cultura

Microcredito, arriva la mostra interattiva in Campidoglio

Una serie di installazioni per raccontare storie di romani che grazie ai finanziamenti hanno superato la pandemia. Virginia Raggi: "Le istituzioni possono arrivare prima della criminalità"

Inaugurata in piazza del Campidoglio una mostra in realtà aumentata sui temi del microcredito: un'iniziativa fortemente voluta dalla sindaca di Roma Virginia Raggi, in collaborazione con l'ente nazionale del Microcredito e del suo presidente Mario Baccini. Sono state predisposte in piazza del Campidoglio alcune fotografie che, grazie a dei QR Codes scansionabili, permettono ai visitatori di sentire la storia di 11 romani (Adeline, Romolo, Carlo, Giovanni, Federico, Federica, Stefano, Roberto, Riccardo, Claudia, Marco) che hanno avuto accesso ai fondi per il microcredito capitolino. La mostra, aperta il 26 luglio, sarà fruibile ai romani fino al 1 agosto.

In una nota il Campidoglio spiega che la mostra è incentrata su "alcune delle testimonianze tra le più significative e concrete di romani che hanno utilizzato il microcredito per superare il momento storico difficile dopo la pandemia. Sono le esperienze di uomini e donne, giovani e meno giovani, che hanno usufruito del microcredito per avviare o sostenere la propria attività o per far fronte agli impegni quotidiani. Il microcredito non ha età, non fa distinzioni, ma supporta tutti coloro che hanno una buona idea o hanno una necessità sostenibile. È uno strumento che permette a chi non può offrire garanzie alle banche di accedere a un finanziamento". Il progetto "Microcredito per Roma Capitale" ha condotto a uno stanziamento da 3 milioni di euro nel bilancio del Campidoglio "per sostenere attività di microcredito per l'impresa e microcredito sociale. Un'azione dedicata e mirata ai cittadini romani per superare il periodo post pandemico". Implementato nel sistema 060606, lo sportello telefonico per il microcredito risponde a tutti i cittadini dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 13.00. 

microcredito-arriva-la-mostra-

Dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi: "Le storie raccontate in questa mostra sono un bel segnale di speranza e ci consentono di capire cosa significa, nei fatti, aver aperto un fondo da 3 milioni per il microcredito. Quelli in mostra sono i volti di chi ha ricevuto un’occasione, una possibilità. Sono racconti di rinascita perché con il microcredito alcune imprese sono nate, altre appena avviate hanno trovato un aiuto concreto per non chiudere e, anzi, per crescere. E tante persone e famiglie, grazie al microcredito sociale, hanno potuto superare un momento di difficoltà, evitando di rivolgersi all’usura. Quando c’è una crisi la criminalità arriva veloce, proponendo soluzioni apparentemente semplici. Con questo progetto Roma Capitale ha reso evidente che una riposta efficace e tempestiva da parte delle istituzioni è possibile. Le storie qui raccontate lo dimostrano". 

Aggiunge Mario Baccini: "Questa è la finanza d'impatto che serve a superare la grave crisi economica in cui versiamo e che può essere la chiave di volta della ripresa economica con un impatto sociale davvero significativo e sostenibile. Per questo apprezziamo la sensibilità del sindaco Virginia Raggi nell'aver sposato i principi del microcredito e aver impegnato Roma Capitale in un progetto così ambizioso. Noi non guardiamo esclusivamente ai numeri ma alle persone! I numeri sono importanti ma lo sono di più le persone per cui ogni pratica, ogni colloquio dei cittadini con i tutor di microcredito è un'azione importante di educazione finanziaria. Il nostro primo indirizzo, come Ente pubblico, è quello di diffondere la cultura microfinanziaria a sostegno di una indipendenza economica che riduca drasticamente quel gap tra il bisogno e la sua soddisfazione specie nelle fasce più deboli della società".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Microcredito, arriva la mostra interattiva in Campidoglio

RomaToday è in caricamento