I villini liberty a Roma, spuntano gli scatti inediti di Jacobelli

Il proprietario dei documenti iconografici è Andrea Dorliguzzo, collezionista e autore del progetto ''Roma Ieri Oggi''

Sono stati trovati in una vecchia busta i negativi appartenuti al fotografo romano Giovan Battista Jacobelli. Gli scatti risalgono al 1911 e sono tutti inediti (Venti iconografie). Tra questi vi è quello dell’esposizione nazionale etnografica del 1911, il Tevere, La casina galleggiante sul fiume, uno scorcio di Piazzale Esedra, canottieri baffuti e soprattutto le immagini di villini Liberty: villa Cagiati (via Dei Gracchi), villa Astengo (Lungotevere de' Cenci), villa Titta Ruffo (via Carlo Dolci) e altri villini sconosciuti (uno ripreso in fase di costruzione).

Il proprietario dei documenti iconografici è Andrea Dorliguzzo, collezionista e autore del progetto ''Roma Ieri Oggi'' finalizzato a far riscoprire la città eterna del passato. Il portale web, con tanto di pagina Facebook che vanta migliaia di fans, è punto di riferimento per appassionati della storia dove attingere informazioni e curiosità.

Di recente il collezionista romano ha trovato in una busta di famiglia nascosta tra scartoffie varie della mansarda, una ventina di negativi che hanno destato la sua curiosità e oggi stimolano la nostra. Sono cinque gli scatti, del tutto inaspettati, che ritraggono una bellissima dimora stile Liberty a Roma. Non conoscendo l'origine e la collocazione di questa abitazione si è messo in contatto con l'istituzione Italia Liberty (che promuove e censisce l'architettura Art Nouveau del territorio italiano ) per segnalare ilritrovamento di questi vecchi negativi e chiedere informazioni.

Dopo poche ore lo studioso e critico d'arte Andrea Speziali (esperto d'arte Liberty Direttore di I. L. Perito Consulente per il Tribunale di Rimini) risponde al collezionista con entusiasmo. Siamo di fronte ad una scoperta sensazionale ! L'unico esempio di villa Liberty che si conosce a Roma. 

Come si ricava da alcune pubblicazioni di Speziali l'arte Liberty a Roma non attecchì come in altre città italiane, di conseguenza un villino di questa importanza, ricco di decorazioni che risentono della influenza stilistica dell'architetto Michelazzi (Firenze) e di gusto parigino per alcuni aspetti, si rivela una grande scoperta. Ora resta da scoprire dove era ubicato. Secondo Andrea Speziali la dimora (demolita nel corso degli anni, forse attorno agli anni '40) si trovava nei pressi di viale Vaticano. In quella zona dove la strada è in salita si notano ancora oggi dei villini Eclettici con una recinzione caratterizzata da delle sfere come ci restituiscono le foto del villino in oggetto. Ora la parola passa ai cittadini e il dibattito è aperto. Chi si ricorda questa costruzione Liberty ? Attendiamo……

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento