In fuga dall'afa romana: 5 luoghi incantevoli da scoprire nei dintorni di Roma

Una lista di idee interessanti, per una gita fuori porta in tutte le province del Lazio

"Che afa!”. L’estate romana è arrivata, con i suoi eventi, con le sue magiche serate, ma anche con quel caldo afoso che ti leva il respiro. E così, se, tra aria condizionata, ventilatori, ventagli vari i romani cercano di resistere durante la settimana, nel weekend non ci sono scuse: si scappa dalla città alla ricerca del fresco. Che sia un tuffo al mare o un’escursione in montagna, la voglia di evasione dalla Capitale è comune.

Il post-Covid, inoltre, ha risvegliato negli italiani (romani compresi) la voglia di scoprire le bellezze della propria regione, patrimonio ricco di aree verdi, riserve protette, laghi, cascate, montagne che vale la pena conoscere.

La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

Come ogni settimana, RomaToday vi porta alla scoperta di 5 nuovi luoghi da visitare, uno per ogni provincia del Lazio.

Sutri, il più piccolo borgo del Lazio

Ci inoltriamo nella Tuscia, alla scoperta di Sutri, stupendo borgo della nostra regione, nato su un’altura tufacea, tra gli apparati vulcanici Cimino e Sabatino. Il piccolo e caratteristico borgo di origine Etrusca, dista 32 km da Viterbo e da qui partono una serie di sentieri da esplorare, per una gita alla ricerca della natura e della cultura. La città di Sutri vanta, infatti, reperti archeologici a testimonianza che i primi insediamenti umani in questa zone risalgono addirittura ad età preistorica, sono stati ritrovati frammenti di pietre lavorate, di frecce, e piccoli frammenti di vasellame in terracotta.
Da visitare la chiesa della Madonna del Parto e il Parco dell’Antichissima Città di Sutri, necropoli etrusca.

Trevignano Romano

Caratteristico paesino sulla sponda settentrionale del lago di Bracciano, a circa 50 km da Roma. Un  borgo medievale pieno di stradine da visitare, con un lungolago alberato ideale per una passeggiata piacevole e fresca anche in estate. Diverse le aree dove sostare per godere di tutta la bellezza del lago di Trevignano. Da non perdere la Chiesa dell’Assunta in cielo, con all’interno opere interessanti tra cui l’affresco dell’abside, di scuola raffaellesca, che rappresenta la morte e l’assunzione al cielo della Madonna. E, ancora, il Museo Civico nel palazzo del Comune e il Castello di Trevignano.

9 laghi meravigliosi da visitare nei dintorni di Roma

Terracina

Ci spostiamo in provincia di Latina, a quella che storicamente è la porta meridionale dell’Agro Pontino, la città di Terracina. Uno tra i centri turistici del Lazio più amati e frequentati dai romani. Con una piazza centrale da cui si vede il mare e il caratteristico “Tempio di Giove Anxur” situato sul monte Sant’Angelo. Terracina è il luogo ideale per scappare dalla città e trascorrere una o più giornate al mare. E’ un centro in cui passeggiare è un piacere, dove mangiare ottime zuppe e piatti a base di pesce dove godere di una vista incantevole sul golfo e le isole pontine. Da visitare il Duomo di Terracina, nobile edificio della città. Da qui partono traghetti per Ponza e Ventotene.

Petrella Salto

Arriviamo in provincia di Rieti per scoprire il pittoresco e antico borgo di Petrella Salto. Una cittadina che si affaccia sulle rive del meraviglioso Lago del Salto. Un borgo che conserva storia, arte, tradizioni agricole e culinarie. Se amate perdervi in vicoletti caratteristici, tra portali e finestre quattrocentesche, architravi scolpiti, palazzi medievali, a Petrella Salto vi sentirete immersi in una fiaba. Il tempo si ferma, si respira aria pura, si possono visitare la Rocca della Petrella, la Chiesa di Santa Maria, il Museo di Santa Filippa Mareri, Borgo San Pietro e poi sosta obbligatoria al Lago del Salto, per staccare la spina da tutto e godere di uno dei bacini lacustri più belli della nostra regione.

Guarcino

Provincia di Frosinone, la tappa che vi consigliamo è Guarcino. Una borgo piccolo, arroccato, delizioso, nel cuore dei Monti Ernici. Un punto di partenza perfetto per escursioni all’Abisso di Monte Vermicano, Campo Catino e altre zone circostanti. Il territorio che avvolge il piccolo centro di Guarcino è, infatti, di grande importanza naturalistica. Il centro storico, inoltre, regala un’ambientazione medievale perfetta, con cinta muraria, nove torri, tre torrioni, quattro porte di accesso, un fossato e l’arcata a sesto acuto che sostiene il palazzo Cardinali Tomassi. Da vedere la Chiesa di San Michele Arcangelo, i Campanili a vela, il Palazzo Tomassi per poi lasciarsi guidare dai numerosi vicoletti medievali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • In fila alle Poste mostra i genitali all'impiegata: "Ora ti faccio vedere io il documento"

  • Incendio a Roma sud, fiamme raggiungono il parco degli Acquedotti: interrotta la linea ferroviaria

  • Il padre provava a venderlo in spiaggia, la mamma lo porta via dall'ospedale senza autorizzazione

  • Coronavirus: a Roma 31 nuovi casi, altri sette nel resto della regione Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento