Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

Cinque posti dove trascorrere un week end di relax: uno per ogni provincia del Lazio

Foto di Free-Photos da Pixabay

“Desidero partire: non verso le Indie impossibili o verso le grandi isole a Sud di tutto, ma verso un luogo qualsiasi, villaggio o eremo, che possegga la virtù di non essere questo luogo. Non voglio più vedere questi volti, queste abitudini e questi giorni”, scriveva così il celebre scrittore portoghese Fernando Pessoa. Parole che racchiudono alla perfezione quel desiderio di evasione che tutti i romani hanno in questa strana e a lungo bramata estate 2020. 

Nei dintorni di Roma e in tutte le province del Lazio ci sono numerosi luoghi magici, affascinanti, da scoprire, dove il tempo sembra essersi fermato. Dove dimenticare il traffico e l'afa cittadina, per vivere una giornata o un fine settimana indimenticabili.

RomaToday ha selezionato 5 mete nel Lazio per una bella gita fuori porta: 

A Poggio Mirteto: il borgo fondato nella prima metà del '200

Rieti - Poggio Mirteto è uno dei comuni della provincia di Rieti che dista dalla capitale circa 50 km in direzione nord. È abitato da oltre 6mila persone e vanta un discreto numero di luoghi di interesse proprio grazie alla sua posizione geografica e alle fattezze del territorio. Fondato nella prima metà del ‘200, Poggio Mirteto è stato qualificato come città nell’ottocento. Qui è possibile visitare la cattedrale dell’Assunta in piazza Martiri della Libertà dopo aver percorso il lungo viale alberato e ancora la Chiesa di San Paolo con notevoli affreschi. Porta Farnese, Torre dell’Orologio sono altri monumenti da visitare passeggiando tra le strade di Poggio Mirteto. 

Il relax di Fontana Liri divisa tra due centri abitati

Frosinone – Fontana Liri è un piccolo comune in provincia di Frosinone. Conta appena 3000 abitanti ed è arroccato su uno dei promontori del frusinate. In realtà, prima di essere territorio Laziale, Fontana Liri è stata sotto la “giurisdizione” della provincia di Caserta in Campania fino al 1930. Il suo nome deriva dalla presenza di una fontana al centro della piazza principale, la nota “fontana Abballo”: l’aggiunta del nome Liri invece è da ricercare nel passaggio del vicino fiume Liri appunto. Suggestivo e ricco di storia, Fontana Liri è l’ideale per una gita fuori porta non eccessivamente lontano dalla città dove lasciarsi trascinare dal fascino delle bellezze architettoniche, non ultimo quello della fontana, appunto, e dal paesaggio mozzafiato mentre si percorrono le strade che dividono il comune in due centri abitati. 

Dal tempio di Apollo alle spiagge di Punta Cetarola: benvenuti a Itri

Latina – Itri conta poco più di 10mila abitanti e ha tra i tanti vantaggi il pregio di essere collocato in una posizione strategica che offre la possibilità della montagna come del mare. Non solo: a Itri anche tante occasioni di passeggiare immersi nella storia e lasciarsi trasportare dalla magia del castello sulla collina di Sant’Arcangelo o ancora il Forte di Sant’Andrea e il Tempio di Apollo di cui sono ancora visibili le cisterne. A completare un itinerario di storia e architettura ecco il convento di San Francesco e il Monastero di San Martino. Ma Itri è anche mare e spiagge come Punta della Cetarola, la costa rocciosa e frastagliata e la Spiaggia della Flacca Antica.  

Tarquinia: patrimonio dell'Unesco

Viterbo – Nel cuore della maremma laziale è collocato il comune di Tarquinia: a poca distanza da Roma, una gita fuori porta qui offre la possibilità di ammirare monumenti importanti come la Necropoli di Monterozzi al cui interno sono custoditi affreschi della pittura antica che risalgono a prima dell’età imperiale o il Duomo Tarquinia. Il centro storico, caratteristico e suggestivo consente un’occasione di svago dalla routine del quotidiano. E una sosta al mare per un tuffo rinfrescante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad Ariccia non solo porchetta

Roma – “Andiamo a pranzo ad Ariccia domenica?”. E’ questa la classica frase che si ascolta spesso soprattutto nei weekend primaverili ed estivi. Nota per le sue fraschette, per la porchetta, Ariccia in quest'estate si propone come un luogo da riscoprire, non solo gastronomicamente parlando. Un paese dove poter ammirare le architetture della collegiata di Santa Maria Assunta o il santuario di Santa Maria di Galloro e ancora il lungo ponte che offre una vista mozzafiato. E così la “porchetta” diventa solo uno dei pretesti per concedersi una domenica di relax lontano dal caos e il traffico della città. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Fuggire da Roma nel weekend: 5 proposte per una gita fuori porta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento